Maurizio Landini Leader 150313205558
SINDACATI 16 Marzo Mar 2015 1657 16 marzo 2015

Landini e Camusso, nuovo scontro

Il leader Fiom: «C'era anche la Cgil il giorno del sì alla coalizione sociale». Incontro tra i due il 17 marzo.

  • ...

Maurizio Landini, leader della Fiom.

«La proposta di una coalizione sociale non è di un singolo, ma è stata votata dall'assemblea Fiom di Cervia, alla presenza di un rappresentante della segreteria nazionale della Cgil». Così Maurizio Landini ha replicato alla Cgil che in una nota aveva scritto: «Non eravamo stati informati dell'iniziativa di Coalizione sociale. Da noi nessun appoggio».
Resta alta dunque la tensione fra il leader dei metalmeccanici e Susanna Camusso, destinati a incontrarsi il 17 marzo. «Vedrò il segretario generale della Cgil per preparare la manifestazione del 28 marzo, è un incontro chiesto dalla Fiom», ha annunciato Landini.
«DISCUSSIONI SU MODALITÀ PROTESTA». Il sindacalista ha spiegato che il faccia a faccia servirà per «discutere della manifestazione e la continuazione della protesta», rispondendo a una domanda se l'incontro servirà anche per chiarire la situazione tra la Cgil nazionale e la Fiom sul lancio della «coalizione sociale».
«COALIZIONE SOCIALE, PRESENTE LA CGIL». Quindi ha ribadito: «La proposta di una coalizione sociale non è di un singolo, ma è stata votata dall'assemblea Fiom di Cervia, alla presenza di un rappresentante della segreteria nazionale della Cgil».
CGIL: «SINDACATO NON SOSTITUISCA POLITICA». In merito alle parole di Landini la segreteria della Cgil ha detto che «la domanda alla politica affinché rappresenti maggiormente le istanze del lavoro non può però portare né la Cgil né alcuna sua struttura a sostituirsi alla stessa politica o alla promozione di formazioni politiche».

Correlati

Potresti esserti perso