Economia 17 Marzo Mar 2015 1341 17 marzo 2015

Accordo tra ePrice e PayTipper

  • ...

e-Price L’Istituto di Pagamento PayTipper ed ePRICE, società del gruppo Banzai e primo negozio online di prodotti high-tech in Italia, hanno siglato un accordo che prevede la fornitura di servizi di pagamento studiati appositamente per il marketplace. ePrice, grazie alla collaborazione con PayTipper e Banca Sella, avrà a disposizione una serie di servizi che spaziano da prestazioni di acquiring, apertura di conti di pagamento per i venditori al monitoraggio continuo dei pagamenti e rendicontazione giornaliera. “L’accordo siglato con PayTipper rappresenta un passo importante per ePRICE nella costruzione del primo marketplace interamente italiano nel quale merchant terzi possono vendere i propri prodotti a milioni di potenziali clienti, che visitano e acquistano abitualmente su ePRICE. PayTipper ci aiuterà ad offrire servizi di pagamento comodi, efficienti e sicuri, disegnati nel pieno rispetto della normativa italiana", ha detto Raul Stella amministratore delegato di ePrice. Il modello marketplace si sta affermando in Italia: secondo lo studio dell’Osservatorio Mobile Payment & Commerce - Politecnico di Milano, il giro d’affari complessivo in Italia è di circa E13 miliardi con un tasso di crescita di circa il 18% negli ultimi quattro. Secondo Angelo Grampa, AD di PayTipper, “L’eCommerce in generale, e il marketplace in particolare, rappresentano una reale opportunità per la nostra Divisione B2B che, ancora una volta, si rivolge a un settore che ha la necessità di servizi di pagamento e di incasso personalizzati per le esigenze del proprio business. In un settore come quello del marketplace, dove convivono centinaia di venditori, è indispensabile garantire un supporto operativo costante e un attento monitoraggio delle transazioni”. Angelo Grampa conclude: “Un Istituto di Pagamento come PayTipper, che da sempre ha l’obiettivo di creare servizi e soluzioni su misura per mercati verticali, è il giusto partner per queste realtà”.     Alessandro Bocca, responsabile acquiring di Banca Sella, ha così commentato l’accordo: “Come Banca Sella abbiamo voluto dare il nostro contributo fornendo i servizi di acquiring e mettendo a disposizione la piattaforma di pagamento Gestpay. Da sempre come Gruppo siamo molto attenti all’innovazione tecnologica grazie alla quale è possibile mettere a disposizione dei clienti prodotti e servizi all'avanguardia, comodi, semplici e sicuri e questo accordo va proprio nella direzione di fornire nuovi strumenti agli utenti”.

Correlati

Potresti esserti perso