Borsa Milano 130605091408
MERCATI 17 Marzo Mar 2015 0900 17 marzo 2015

Borsa, live Piazza Affari e spread del 17 marzo 2015

Milano chiude a -0,91%. In rialzo il differenziale Btp-Bund a 98 punti.

  • ...

La Borsa di Milano.

Seduta negativa per Piazza Affari nella seduta di martedì 17 marzo. Dopo una mattinata col segno meno la Borsa di Milano ha proseguito nel pomeriggio con l'Ftse Mib in flessione dell'1,11% chiudendo a -0,91% a 22.723 punti.
Le vendite hanno colpito in particolare Bpm (-3,49%), Tod's (-3,40%), Bper (-3,21%), Prysmian (-3,02%), Moncler (-2,94%) e Finmeccanica (-2,51%).
Debole tutta Europa nonostante i dati positivi sulle immatricolazioni a febbraio: brilla solo Atene (+2,6%), con Londra a +0,03%, Madrid a -0,97%, Parigi a -0,62% e Francoforte (-1,33%) che paga la crescita inferiore alle stime della fiducia delle imprese tedesche.
SPREAD IN RIALZO. Lo spread fra il Btp e il Bund ha chiuso in rialzo a 98 punti base dai 90 del 16 marzo. Il tasso sul decennale italiano è salito all'1,26%. Lo spread della Grecia è terminato a 1.022 punti col rendimento del titolo ellenico al 10,50%.
POSITIVA L'ASIA. Borse di Asia e Pacifico positive, dopo la conferma degli stimoli all'economia per 630 miliardi di euro annui da parte della Banca del Giappone (Boj). Bene Tokyo (+0,99%), Shanghai (+1,55%), Seul (+2,14%) e Sidney (+0,77%), debole solo Hong Kong (-0,19%).

17.34 - MILANO CHIUDE A -0,91%. La Borsa di Milano ha chiuso in calo. L'indice Ftse Mib ha ceduto lo 0,91% portandosi a 22.723 punti.

16.42 - MILANO PROSEGUE IN CALO: -1,11%. La Borsa di Milano prosegue in calo con l'Ftse Mib in flessione ora dell'1,11%. Le vendite colpiscono Bpm (-3,49%), Tod's (-3,40%), Bper (-3,21%), Prysmian (-3,02%), Moncler (-2,94%) e Finmeccanica (-2,51%). Exor cede l'1,97%, Fca l'1,33%. In recupero Saipem (+0,87%), mentre resta poco mossa Eni (-0,07%). Fuori dal paniere principale, Immsi cede l'8,08% all'indomani dei conti.

14.50 - WALL STREET APRE NEGATIVA. Apertura in territorio negativo per Wall Street. Il Dow Jones perde lo 0,34% a 17.916,86 punti, il Nasdaq cede lo 0,35% a 4.911,90 punti mentre lo S&P 500 lascia sul terreno lo 0,3% a 2.074 punti.

14.10 - BORSE EUROPEE IN CALO. Si confermano in calo le Borse europee, con i futures Usa in rosso dopo dati sull'edilizia abitativa peggiori delle stime. Francoforte (-1,5%) si conferma in coda e Atene (+1,5%) la migliore. Seguono Londra (+0,2%), Parigi (-0,8%), Milano (-1%) e Madrid (-1,3%). Vendite sugli automobilistici Peugeot (-6,4%), Renault (-3,49%), Fca (-2,53%) e Daimler (-2,17%). Contrastate le banche, con Piraeus (+4,18%) e Alpha (+3,29%) in luce e le popolari Bpm (-3,39%) e Bper (-2,6%) in difficoltà.

13.44 - PIAZZA AFFARI DEBOLE: -0,9%. Si conferma debole Piazza Affari a metà seduta (Ftse Mib -0,91% a 22.718 punti), con soli 5 rialzi in un listino in cui prevale il segno meno. Scivolano Bpm (-3,44%), maglia nera del paniere, Bper (-2,77%), Ubi (-2,23%) e Banco (-2,18%), più caute le altre banche con Intesa e Unicredit (-1,2% entrambe). Sotto pressione Finmeccanica (-2,43%) ed Fca (-1,96%), oggetto di prese di beneficio. Rimbalzo di Saipem (+2,02%) ed Eni (+0,66%), bene Tenaris (+0,79%) e Mediaset (+0,47%).

12.30 - EUROPA DEBOLE, SPRINT DI ATENE. Borse europee deboli, frenate da Francoforte (-1,33%) dopo la crescita inferiore alle stime della fiducia delle imprese tedesche, mentre corre Atene (+2,6%). Stabile Londra (+0,03%), deboli Milano (-1,28%), Madrid (-0,97%) e Parigi (-0,62%). Negativi i futures Usa in attesa di dati sull'edilizia, mentre domani la Fed decide sui tassi Usa. Scivolano, malgrado il balzo delle vendite in Europa (+6,6%), gli automobilistici Peugeot (-5,9%), Renault (-3,3%), Daimler (-3,4%) ed Fca (-2,91%).

12.04 - MILANO AMPLIA CALO CON FCA. Si è tinta quasi completamente di rosso Piazza Affari dopo tre ore.
L'indice Ftse Mib ha ampliato il calo (-1% a 22.705 punti) frenato da Bpm (-4%), Azimut (-4,2%), Fca e Finmeccanica (-2,7% entrambe). Sotto pressione anche Bper (-2,64%) e Ubi (-2,09%), più cauta invece Banco Popolare (-0,9%). Sono solo 4 le blue chip in rialzo: Saipem (+1,61%), Eni (+0,92%), Tenaris (+1,11%) e Yoox (+0,36%). Sprint di Fidia (+21,57%), Seat (+12%) e As Lazio (+7,29%) tra i titoli minori, frena Immsi (-7,3%).

11.20 - EUROPA GIÙ, BENE ATENE. Borse europee deboli a parte Atene (+2,8%) e Londra (+0,45%), dopo dati sull'occupazione Ue e sulla fiducia economica tedesca peggiori delle stime, in particolare per l'indice Zew. Girano in calo i futures Usa. Vendite sulle auto da Peugeot (-3,71%) a Daimler (-2,41%) e Renault (-2,33%). Giù le popolari Bpm (-3,3%) e Bper (-2,27%), bene invece le banche greche Piraeus (+7,16%), Alpha (+5,59%) ed Eurobank (+4,04%). Rimbalzano i petroliferi Saipem (+1,4%) ed Eni (+0,8%).

11.00 - MILANO PEGGIORA (-0,6%). Peggiora Piazza Affari (Ftse Mib -0,6% a 22.797 punti) frenata da Azimut (-3,03%) Bper (-2,33%), Bpm (-2%), Ubi (-1,25%) e Intesa (-1%). Sotto tiro Fca (-0,9%) dopo un avvio positivo ed un rally con rialzo fino al 4% nella vigilia. Segno meno anche per Moncler (-2,63%), Finmeccanica (-2,18%) e Pirelli (-1,98%). Pochi i rialzi, limitati a Saipem (+1,67%) ed Eni (+0,79%), dopo il flop della vigilia. Bene Yoox (+1,05%) e Tenaris (+0,79%), rally di Seat (+12%), scivolone di Immsi (-5,69%).

10.00 - EUROPA FIACCA, BENE ATENE. Si presentano fiacche le Borse europee dopo le immatricolazioni di auto ed in attesa dei dati sull'occupazione e sull'inflazione in Ue e sulla fiducia delle imprese tedesche. Brilla Atene (+2%), seguono Londra (+0,52%) e Parigi (+0,09%), deboli Francoforte (-0,09%) e Milano (-0,19%), stabile Madrid. Positivi i futures su Wall Street in attesa degli indici sull'edilizia Usa. Contrastati gli automobilistici: giù Peugeot (-2%) e Renault (-1,5%), bene Volkswagen (+1,57%) ed Fca (+0,44%).

9.50 - ATENE APRE A +0,93%. Avvio di seduta positivo per la Borsa di Atene. L'indice Bs Ase guadagna lo 0,93% a 772 punti con rialzi per i bancari Piraeus (+5,97%), National (+2,59%), Alpha (+3,29%) e Attica Bank (+5%).

9.35 - PARIGI A +0,1%. La Borsa di Parigi avvia le contrattazioni in rialzo. L'indice Cac-40 sale dello 0,1% a 5.068,8 punti.

9.30 - MILANO GIRA IN CALO (-0,18%). Gira in calo Piazza Affari (Ftse Mib -0,18% a 22.888 punti) nella prima mezz'ora, con gran parte dei titoli del paniere principale in rosso. Frenano Azimut (-2%), Moncler (-1,69%), Buzzi (-1,58%), Bper (-0,82%) e Mediobanca (-0,74%). Si confermano invece positive Mediaset (+1,89%) e Campari (+1,15%). Bene Eni (+0,72%) e Yoox (+0,64%), caute Saipem (+0,29%), Mps (+0,26%) ed Fca (+0,24%), dopo un avvio brillante. Deboli le banche con Unicredit (-0,32%), Intesa (-0,45%), Bpm (-0,51%).

9.25 - LONDRA IN RIALZO (+0,3%). La Borsa di Londra apre in rialzo, con l'indice Ftse-100 che sale dello 0,3% a 6.826,1 punti.

9.20 - FRANCOFORTE POSITIVA (+0,1%). Apertura positiva per la Borsa di Francoforte. L'indice Dax sale dello 0,1% a 12.181,4 punti.

Articoli Correlati

Potresti esserti perso