Solferino 150318164229
IMMOBILI 18 Marzo Mar 2015 1642 18 marzo 2015

Rcs, Cushman & Wakefield mette in affitto via Solferino

L'ex sede della Gazzetta dello sport affidata alla società immobiliare degli Agnelli. Che sono primi azionisti di Rcs.

  • ...

L'ex sede della Gazzetta dello Sport, in via Moscova, in affitto.

Via Solferino 28, nella parte degli uffici fino all'inizio del 2015 occupati della Gazzetta dello sport, cerca un nuovo inquilino. Le stanze che hanno ospitato la redazione del primo quotidiano sportivo d'Europa, nel frattempo traslocato nella sede di Crescenzago, sono a disposizione di chi ha sempre sognato una location prestigiosa nel cuore di Milano.
A occuparsi della trattativa è Cushman & Wakefield. E qui è impossibile non notare una coincidenza particolare.
EXOR ALL'80,91%. La società, uno dei leader mondiali del mercato immobiliare, presente in 60 Paesi, è infatti controllata da Exor, holding di comando degli Agnelli, che nel 2007 ha sostituito il gruppo Rockfeller rilevandone il 67,5% delle quote, portando poi la sua partecipazione all'80,91%.
E gli Agnelli, con la Fiat, sono anche azionisti di Rcs, di cui detengono il 16,7% delle quote. La stessa Rcs che ha dovuto vendere a Blackstone per 120 milioni il complesso di via Solferino, via Moscova e via Balzan, salvo continuare a occupare in affitto la parte più antica del palazzo (dove per un canone di 2 milioni all'anno rimangono i giornalisti del Corriere), il Blocco 3 (affittato a 1,7 milioni) e quella di via San Marco (a 6,1 milioni l'anno).
A Blackstone è rimasto quindi da piazzare il lato che affaccia su via Moscova, e per trovare un locatario si è affidata a Cushman & Wakefield.
GLI AGNELLI VALUTANO LA CESSIONE DEL GRUPPO. Dagli Agnelli agli Agnelli, dunque. Prima, da azionisti di maggioranza relativa in Rcs, hanno avallato la cessione di via Solferino. Ora, con Cushman & Wakefield, e per conto del proprietario Blackstone, provano a piazzare i locali in affitto. Nel frattempo, però, sondano il mercato alla ricerca di un acquirente che si prenda il colosso del mercato immobiliare, e secondo Bloomberg potrebbe averlo trovato nel miliardario cinese Guo Guanghchang, titolare della Fosu international Ltd, pronto a pagare i 2 miliardi di dollari cui è stimato il valore della società.

Articoli Correlati

Potresti esserti perso