Economia 18 Marzo Mar 2015 1731 18 marzo 2015

Squinzi: completare le riforme

  • ...

Giorgio Squinzi Per una ripresa consistente, accanto al favorevolissimo contesto internazionale, occorre la piena attuazione del programma di riforme. A dirlo è il presidente di Confindustria Giorgio Squinzi. «Possiamo farcela, naturalmente cogliendo i segnali positivi che ci arrivano dalla congiuntura economica internazionale, dal cambio euro/dollaro, dal calo del petrolio e dal Qe della Bce. Sono tutte spinte in questa direzione, però non dimentichiamoci mai che possiamo trovare una vera ripresa solo se metteremo mano, portandolo fino in fondo, al programma di riforme annunciato dal governo, al quale è stato dato il calcio di inizio», ha detto Squinzi a margine di un convegno. "PRESTO PER PARLARE DI RIPRESA". «In generale si vede qualche segnale positivo dell'economia legato anche a fattori esterni. È ancora presto per dire che c'è una ripresa. Mi auguro che nel corso di quest'anno si possa constatare una ripresa significativa, che non è lo 0,2%. Quando parlo di crescita penso sempre alla soglia minima del 2%» ha concluso. L'attuale previsione per il 2015 del centro studi di Confindustria si attesta per il momento allo 0,5%.

Articoli Correlati

Potresti esserti perso