Economia 19 Marzo Mar 2015 1328 19 marzo 2015

Bce all'Italia: risanamento insufficiente

  • ...

La nuova sede della Banca Centrale Europea a Francoforte. La Banca centrale europea bacchetta l'Italia, dove «continua ad esserci un notevole scostamento dallo sforzo strutturale richiesto nell'ambito della regola del debito». Nel bollettino di marzo, l'Eurotower sostiene che la Ue ha deciso di non aprire una procedura di deficit eccessivo senza tener conto, «quale fattore aggravante, dell'insufficiente risanamento» nel 2014-2015. SERVONO PIÙ RIFORME. Secondo la Bce, l'Italia necessita di «ulteriori riforme significative per accrescere il prodotto potenziale». Riforme portate completamente a termine nel mercato del lavoro e liberalizzazioni attuate insieme potrebbero determinare una crescita del Pil di oltre il 10% nel lungo periodo. SQUILIBRI PREOCCUPANTI. L'istituto di Francoforte ha poi sottolineato «la gravità degli squilibri macroeconomici che sta aumentando in diversi Paesi dell'Eurozona in maniera preoccupante». Inoltre la volatilità degli spread è aumentata in relazione «all'incertezza circa la possibilità per la Grecia di mantenere l'accesso all'assistenza finanziaria». PADOAN: «REGOLE INADEGUATE». Il ministro dell'Economia Pier Carlo Padoan, all'inaugurazione dell'anno accademico dell'Università Luiss, ha replicato così: le regole europee «si rivelano inadeguate ad affrontare circostanze eccezionali, come una recessione prolungata». RISCHIO FALLIMENTO DELLE ISTITUZIONI. L'applicazione meccanica della regola Ue sul debito, in particolare, «condurrebbe a dinamiche controproducenti» e la valutazione di politiche di bilancio basate su una «misura imprecisa» dell'output gap produrrebbe analogamente «effetti contrari contrari a quelli desiderati». Le regole, secondo Padoan, hanno «una duplice finalità: contribuire al funzionamento dell'economia e sostenere la costruzione di reputazione e fiducia reciproca. Il grado di fiducia e reputazione di ciascuno Stato membro è associato alla sua capacità di confermarsi alle regole. Se però le regole si rivelano inadeguate» si rischia un «fallimento delle istituzioni».

Correlati

Potresti esserti perso