Economia 23 Marzo Mar 2015 1543 23 marzo 2015

Banzai rafforza l'offerta pubblicitaria

  • ...

Paolo Ainio Conoscere i gusti e le abitudini del consumatore. E' questo l'obiettivo di Banzai che ha sviluppato un sistema avanzato di analisi dei dati comportamentali, socio-demografici e di acquisto della sua rilevante base di utenza. Il progetto, realizzato in partnership con Krux, società americana fra le più innovative in ambito Data Solution con clienti quali NBC Universal, Financial Times e The Wall Street Journal, fa leva sugli asset strategici del Gruppo, unica realtà italiana a poter vantare una presenza primaria sia in ambito e-Commerce (con i brand ePrice e Saldiprivati) che in ambiti Verticali Editoriali (con i brand GialloZafferano, Studenti.it, PianetaDonna, PianetaMamma, MyPersonaltrainer, Androidworld e molti altri). LE OPPORTUNITA' DEI BIG DATA «I Big Data rappresentano l’ultima evoluzione del mercato digitale mondiale e l’utilizzo dei dati comportamentali e transazionali è destinato a rivoluzionare non solo il quadro della pubblicità online, ma anche il rapporto fra consumatori e brand», ha detto Paolo Ainio, amministratore delegato di Banzai, «la nostra mission è connettere consumatori e brand, questa è un’importante opportunità per servire meglio i propri utenti, offrendo loro una “experience” sempre più costruita intorno alle reali necessità, siano esse acquistare un prodotto o informarsi. Gli utenti italiani stanno premiando questo posizionamento e oggi, con 18,5 milioni di utenti unici mensili e 3,3 milioni di utenti unici giornalieri siamo la più importante destinazione e-Commerce e il principale editore digitale italiano. L’incontro fra consumatori e marche avviene sui nostri siti in molteplici forme, sempre cercando di massimizzare il valore trasmesso agli utenti, valore e soddisfazione che inevitabilmente si ripercuote sull’efficacia di comunicazione dei brand». I NUMERI DI BANZAI. Banzai è in grado di profilare 16 milioni di uomini, 15 milioni di donne, oltre 3 milioni di donne tra i 25 ed i 44 anni di età, con un livello di precisione di oltre il 70% sui target socio-demografici certificati da Nielsen OCR, nonché segmenti più specifici e unici nel mercato, come ad esempio 1,5 milioni di utenti che hanno effettuato azioni di info-commerce su elettrodomestici o televisori negli ultimi 30 giorni. I primi risultati sono molto rilevanti e rilevano un incremento medio dell’80% di click-through dulle campagne basate sugli interessi. L’elaborazione avanzata di questa enorme mole di dati, relativi ai comportamenti degli utenti e alle loro intenzioni di acquisto, effettuata in maniera del tutto anonima nel rispetto della normativa sulla privacy, consente di definire con estrema precisione profili pregiati ad alto valore commerciale. Il risultato è un’offerta pubblicitaria che raggiunge target definiti con ancora maggiore precisione, consentendo agli inserzionisti di ridurre la dispersione dell’investimento pubblicitario e comunicare su segmenti di interesse estremamente specifici, fornendo al contempo agli utenti messaggi pubblicitari sempre più rilevanti e di reale interesse. Attualmente il sistema elabora circa 400 milioni di dati al mese, su decine di milioni di device tracciati, affinando continuamente 25 cluster sociodemografici profilati per genere ed età. Sono stati inoltre costruiti oltre 40 cluster per interessi utilizzando i dati di navigazione attraverso i siti del gruppo e l'analisi delle pagine con i motori semantici, definendo segmenti e nicchie anche molto specifichi (ad es. 500mila utenti interessati all'ecologia, oltre 1,5 milione all'automobile, 2,8 milioni alla Finanza & Business, 3 milioni di appassionati a salute e benessere).

Articoli Correlati

Potresti esserti perso