Borsa Finanziaria 150106072727
MERCATI 23 Marzo Mar 2015 0900 23 marzo 2015

Borsa, Piazza Affari e spread: live del 23 marzo 2015

Milano incerta: -0,52%. In rialzo il differenziale tra Btp e Bund: 107 punti.

  • ...

Piazza Affari.

Seduta in calo per Piazza Affari. Il Ftse Mib ha concluso le contrattazioni di lunedì 23 marzo perdendo lo 0,52% a 23.057 punti. Negative anche le altre Borse europee dopo essersi avvicinate ai massimi storici grazie a una cavalcata di sette settimane alimentata dal Qe della Bce e dal temporeggiamento della Fed sul rialzo dei tassi: in calo Londra (-0,2%), Parigi (-0,8%), Francoforte (-1,2%) e Madrid (-0,41%).
Dopo l'accordo per l'ingresso di ChemChina nel capitale, buone notizie in Borsa per Pirelli: il titolo della Bicocca sale dell'1,58% a 15,5 euro, sopra il prezzo di 15 euro dell'Opa.
SPREAD IN RIALZO. Lo spread tra il Btp e il Bund ha chiuso a 107 punti base punti (103,5 alla chiusura del 20 marzo). Il rendimento del titolo decennale italiano è salito all'1,29%.
POSITIVA L'ASIA. Nuovi massimi da sei mesi per le Borse asiatiche mentre il petrolio e il dollaro perdono terreno, con il biglietto verde che sconta il rinvio del rialzo dei tassi della Fed e il greggio la produzione vicina ai massimi dell'Arabia Saudita. Tokyo è salita dello 0,99%, Hong Kong avanza dello 0,41% e Shanghai dell'1,95%.

17.35 - MILANO CHIUDE IN CALO. La Borsa di Milano ha chiuso in calo. L'indice Ftse Mib ha ceduto lo 0,52% a 23.057 punti.

14.40 - WALL STREET APRE CONTRASTATA. Apertura contrastata per Wall Street, col Dow Jones che guadagna lo 0,16% e il Nasdaq che perde lo 0,12%. In territorio positivo l'indice S&P500 che sale dello 0,08%.

13.04 - EUROPA TIEPIDA PRIMA DI MERKEL-TSIPRAS. Vendite sulle borse europee in attesa dell'incontro tra Angela Merkel e Alexis Tsipras e del discorso di Draghi al Parlamento europeo. I listini sono scesi dopo essere arrivati vicini ai massimi di sempre, dopo sette settimane tutte positive. Francoforte ha ceduto l'1,2%, Parigi lo 0,8% e Londra lo 0,2%.
A Milano (-0,4%) in calo Moncler (-1,82%), Fca (-1,78%), Mediaset (-1,44%), Tod's (-1,42%). Bene il Banco Popolare (+2,19%) con Pirelli (+1,9%), che resta sopra il prezzo dell'opa di ChemChina.

9.30 - EUROPA DEBOLE DOPO MASSIMI. Tirano il fiato le Borse europee dopo essersi avvicinate ai massimi storici grazie a una cavalcata di sette settimane alimentata dal Qe della Bce e dal temporeggiamento della Fed sul rialzo dei tassi. Francoforte cede lo 0,76%, davanti a Milano e Parigi (-0,49%), Madrid (-0,41%) e Londra (-0,25%). L'attenzione del mercato è puntata sull'incontro Merkel-Tsipras per cercare un'intesa alla crisi del debito greco e sul discorso del presidente della Bce, Mario Draghi, al parlamento europeo.

9.30 - FRANCOFORTE IN RIBASSO (-0,73%). Apertura in calo per la Borsa di Francoforte, con l'indice Dax che nei primi scambi perde lo 0,73% a 11.951,33 punti.

9.25 - MILANO ANCORA IN CALO (-0,5%). Avvio debole per Piazza Affari con il Ftse Mib che cede lo 0,51% dopo i primi scambi in borsa. Pesano sul listino i cali di Fca (-1,64%), scesa sotto quota 15 euro, Tod's (-1,19%) dopo il taglio di Mainfirst, Saipem (-1,01%) ed Eni (-0,98%), che risentono del calo del petrolio. Deboli anche i bancari con Mps (-0,51%) e Intesa (-0,32%) mentre si muovono in controtendenza Pirelli (+2,17%), che sale sopra il prezzo d'opa, Stm (+1,81%), Bper (+0,9%) e Unipolsai (+0,53%).

9.25 - LONDRA NEGATIVA (-0,17%). La Borsa di Londra apre le contrattazioni in lieve calo, con l'indice Ftse 100 che cede lo 0,17% a 7.010,57 punti.

9.20 - PARIGI APRE IN CALO (-0,4%). Apertura in calo per la Borsa di Parigi, con l'indice Cac 40 che nei primi scambi cede lo 0,40% a 5.067,04 punti.

Correlati

Potresti esserti perso