Economia 25 Marzo Mar 2015 1027 25 marzo 2015

Aedes approva i conti di Investietico

  • ...

Aedes Bpm Real Estate approva i conti del Fondo comune di investimento immobiliare di tipo chiuso quotato Investietico. Il consiglio di amministrazione, che si è riunito martedì 24 marzo, ha approvato il rendiconto di gestione al 31 dicembre 2014 da cui emerge che il valore complessivo netto (Nav) del fondo è pari a 150.528.306 euro. Il valore unitario delle quote è pari a 2.447,456  euro. Inoltre è stato deliberato un rimborso parziale di 345 euro pro-quota. Deliberata una proroga non superiore a tre anni della durata del Fondo per il completamento dello smobilizzo degli investimenti in portafoglio (c.d.   Periodo di Grazia) VALORE IMMOBILIARE PARI A 154 MILIONI. Il valore complessivo netto (NAV) del Fondo al 31 dicembre 2014 ammonta a  circa 150,5 milioni (a fronte di un valore di 160,4 milioni al 31 dicembre 2013), al netto del provento distribuito a marzo 2014 per 8,3 milioni. Il totale delle attività gestite è pari a circa 191,5 milioni (a fronte di un totale di circa 225,6 milioni al 31 dicembre 2013). Al 31 dicembre 2014 il valore della quota, al netto del provento di 135 euro distribuito ai sottoscrittori nel marzo 2014, è pari a 2.447,456 (2.608,701 al 31 dicembre 2013). L’incremento del valore della quota al 31 dicembre 2014, al lordo dei proventi distribuiti, rispetto al valore nominale, è pari al 54,7%. Il patrimonio immobiliare del fondo, sulla base delle stime di K2 Real e delle valutazioni del consiglio di  amministrazione, si attesta - al 31 dicembre 2014 - intorno al valore di 154,95 milioni (pari all’80,92% dell’attivo), in diminuzione rispetto al valore di  197,1 milioni al 31 dicembre 2013. Il valore del patrimonio immobiliare al 31 dicembre 2014 è diminuito del 3,5% rispetto al 31 dicembre 2013. INVESTIMENTI PARI A 16,9 MILIONI. Al 31 dicembre 2014 la liquidità disponibile è pari a 16,9 milioni; inoltre, sono stati investiti 18 milioni in depositi bancari vincolati a due mesi e rinnovabili con la possibilità di disinvestimento anticipato senza penali ed un   rendimento in linea con i tassi praticati dal mercato. Il monte canoni per il 2014 è stato di circa 13 milioni.  E’ stata utilizzata la leva finanziaria per un importo complessivo di 40  milioni, a condizioni concorrenziali sul mercato. Il tasso interno di rendimento è pari al 4,1%, calcolato dalla data di avvio del Fondo al 31 dicembre 2014. Il consiglio di amministrazione della SGR, in occasione dell’approvazione del Rendiconto, ha deliberato, secondo quanto previsto dal paragrafo 8.2 del regolamento di gestione, di procedere nell’interesse dei partecipanti, ad un   rimborso parziale pro-quota a fronte del disinvestimento dell’immobile sito in   Roma, Via P. di Dono, 223, perfezionato in data 11 dicembre 2014. I PROGETTI IN CANTIERE PER IL FUTURO. Proseguimento delle attività funzionali alla dismissione del patrimonio immobiliare del Fondo con l’obbiettivo della massima valorizzazione dei   valori degli immobili e della redditività del fondo compatibilmente con le   condizioni del mercato di riferimento. L’attività di asset management si concentrerà sulle iniziative finalizzate al predetto obiettivo di smobilizzo degli immobili del Fondo, con lo scopo di: migliorare lo stato conservativo e qualitativo del patrimonio immobiliare, mediante interventi di manutenzione straordinaria ove necessari e potenziare e consolidare i ricavi di affitto mediante la rilocazione degli   spazi sfitti, il rinnovo dei contratti di locazione in scadenza e/o il rinnovo anticipato con l’obbiettivo di stabilizzare i flussi di cassa a medio lungo periodo; nell’ottica di favorire e agevolare la commerciabilità degli immobili del Fondo.

Correlati

Potresti esserti perso