Expo Partirà Primo 150218192934
ANTICORRUZIONE 4 Aprile Apr 2015 1729 04 aprile 2015

Expo, scatta il monitoraggio per Italiana Costruzioni

Sotto sorveglianza la società che deve realizzare il padiglione di Palazzo Italia. Bertelè commissario.

  • ...

L'Expo partirà il primo maggio 2015.

Italiana Costruzioni, la società che ha vinto l'appalto per la realizzazione a Expo di Palazzo Italia, dal 4 aprile è operativamente tenuta sotto stretta sorveglianza dallo Stato italiano.
CONTROLLO DI UN ESPERTO. Il prefetto di Milano, Paolo Francesco Tronca, ha firmato il relativo decreto chiesto a fine marzo dal presidente dell'autorità Anticorruzione, Raffaele Cantone, e ha notificato alla società che d'ora in avanti tutti i lavori, compresi quelli per la realizzazione di Palazzo Italia, si devono svolgere sotto lo stretto controllo di un suo esperto incaricato, il professore ordinario di Strategia e sistemi di pianificazione Umberto Bertelè.
A lui, presidente onorario del Mip del Politecnico di Milano, il prefetto ha affidato l'incarico di vigilare affinché tutto si svolga al di là di ogni possibile sospetto.
IL CONSORZIO NELL'INCHIESTA. Italiana Costruzioni è il consorzio coinvolto nelle inchieste di Firenze sulle grandi opere, e in particolare sulla realizzazione di Palazzo Italia.
Il prefetto di Milano nel suo provvedimento fa esplicito riferimento ai rapporti intercorsi a suo tempo tra Antonio Acerbo (Expo spa) e Stefano Perotti, che per conto di Italiana Costruzioni puntava ad aggiudicarsi l'appalto e ad avere la direzione dei lavori.
«GARE D'APPALTO CONDIZIONATE». «Le risultanze investigative», scrive il prefetto, «rivelano un modus operandi degli indagati preordinato al condizionamento» della gara d'appalto «e al perseguimento di fini assolutamente estranei alla cura degli interessi pubblici».
Il 24 marzo l'Anac aveva deciso deciso di attivare nei confronti di Italiana Costruzioni «procedure straordinarie di monitoraggio» sui lavori del consorzio.
Cantone aveva tre possibilità: il commissariamento dell'appalto, il cambio dei vertici aziendali, o, appunto, un monitoraggio. Ha opotato per quest'ultima.

Correlati

Potresti esserti perso