Pasqua_pranzo
RAPPORTO 5 Aprile Apr 2015 0800 05 aprile 2015

Pasqua, l'85% degli italiani è rimasto a casa

Per imbandire le tavole sono stati spesi 1,2 miliardi di euro. Sei su 10 hanno preferito la colomba.

  • ...

Il consueto pranzo pasquale.

Per imbandire le tavole di Pasqua gli italiani hanno speso complessivamente 1,2 miliardi di euro.
E l'85% delle famiglie ha scelto di trascorrere le feste a casa.
È quanto emerso da un'indagine Coldiretti/Ixè.
Il 62% ha mantenuto lo stesso budget del 2014, ma quasi uno su quattro l'ha tagliato per effetto della crisi.
Scelte comunque oculate anche tra chi ha deciso di mangiare fuori, con un calo dell'11% delle presenze nei ristoranti che sono salite invece a 300 mila negli agriturismi.
Si è registrato un aumento nel fai da te, soprattutto per i dolci: il 46% l'ha preparato in casa.
MEGLIO LA COLOMBA. Per Coldiretti sei italiani su 10 non hanno rinunciato alla colomba (si è classificato come il dolce preferito e ha sorpassato il tradizionale uovo di cioccolato).
Il 51% ha scelto di portare in tavola la carne d'agnello, consumata nelle classiche ricette al forno, arrosto con le patate, al sugo o brodettato.
Per Pasquetta le previsioni sono di un calo del 15% delle presenze nei ristoranti. Col miglioramento del tempo, tengono le gite per visitare città d'arte, mete religiose, ma anche parchi e aree protette, con il tradizionale pic-nic.

Correlati

Potresti esserti perso