Economia 9 Aprile Apr 2015 1319 09 aprile 2015

Con la digitalizzazione 390mila posti di lavoro

  • ...

La digitalizzazione produrrà nuovi posti di lavoro La digitalizzazione dell'industria produrrà centinaia di migliaia di nuovi posti di lavoro in Germania: è quello che emerge da uno studio del Boston Consulting Group, che parla di 390 mila nuovi posti di lavoro, nei prossimi 10 anni. Secondo l'autore del rapporto, che ne ha parlato alla Deutsche Presse Agentur, il progetto soprannominato "Industria 4.0", che prevede l'impiego crescente di software e robot nelle fabbriche, non comporterà affatto lo svuotamento delle imprese. "Ci saranno anche dipendenti che lavoreranno con le macchine e nuove tipologie di lavoro", è la tesi di Michael Ruessmann, mentre andranno perduti posti di lavoro nella produzione manuale e nella logistica. Uno scenario di fronte al quale, spiega ancora l'agenzia, i sindacati stanno già facendo pressione per preparare e qualificare la forza lavoro in modo mirato. Per compiere questo "passaggio" all'industria digitalizzata - sempre piú presente anche nei discorsi pubblici della cancelliera Angela Merkel - gli esperti stimano che il fabbisogno di risorse ammonterà a 250 miliardi di euro fino al 2025, e ritengono che il cambiamento sarà pienamente realizzato entro 20 anni. La Germania va di pari passo con gli Usa, in materia, e potrebbe essere un Paese leader su scala mondiale.

Correlati

Potresti esserti perso