Marco Tronchetti Provera 150321110631
FINANZA 13 Aprile Apr 2015 1953 13 aprile 2015

Pirelli, ChemChina compra da Benetton quota del 4,6%

Al prezzo di 15 euro per azione. In questo modo i cinesi arrivano potenzialmente al 30%.

  • ...

Marco Tronchetti Provera. Sullo sfondo la sede della National Chemical Corporation.

Cnrc, controllata da Chemchina, ha deciso di comprare da Edizione (Benetton) le quote detenute direttamente in Pirelli a 15 euro l'una, anche quelle legate al bond convertibile, portandosi così a una quota potenziale del 30%.
La notizia è stata diffusa dall'azienda con una nota. «La cessione delle azioni Pirelli da Edizione a Bidco», è scritto nel comunicato, «è condizionata al fatto che, il giorno del closing dell'accordo, Camfin abbia effettivamente ceduto a Bidco le sue azioni Pirelli ai termini e alle condizioni previste dallo 'Spa and Co-investment Agreement' del 22 marzo 2015 tra Cnrc, Camfin e Long Term Investments».
EDIZIONE PUÒ POSTICIPARE. Edizione, tuttavia, può anche decidere di posticipare la cessione a Bidco della sua partecipazione diretta in Pirelli, aderendo invece all'Opa, e ha il diritto di risolvere l'accordo nel caso di lancio di offerte pubbliche concorrenti sulle azioni Pirelli a prezzi più alti rispetto a quelli offerti da Bidco. Lo scorso 22 marzo ChemChina e Camfin avevano annunciato un accordo in base al quale il gruppo cinese acquisterà il 26% delle azioni Pirelli detenute dalla holding italiana e procederà al lancio di un'Opa sul titolo a 15 euro per azione. È poi previsto che i vecchi soci di Camfin reinvestano una parte dei proventi in Bidco, la società chiamata a lanciare l'Opa, con quote variabili a seconda delle adesioni all'offerta pubblica d'acquisto, ma comunque in posizione di minoranza rispetto a ChemChina.

Articoli Correlati

Potresti esserti perso