Exor Elkann 130416153435
INDUSTRIA 14 Aprile Apr 2015 1547 14 aprile 2015

Exor, utile di 323 milioni nell'esercizio 2014

La holding del gruppo Agnelli si accinge a distribuire agli azionisti un dividendo di 0,35 euro.

  • ...

John Elkann è il presidente del consiglio di amministrazione del gruppo Exor.

Exor, la holding del gruppo Agnelli, ha chiuso l'esercizio 2014 con un utile di 323,1 milioni (era di 2,084 miliardi del 2013 per via della plusvalenza sulla vendita di Sgs). Agli azionisti sarà distribuito un dividendo di 0,35 euro (0,33 nell'anno precedente).
PREVISIONI POSITIVE. Le previsioni sono di chiusura positiva sia a livello consolidato sia per la capogruppo Exor. I risultati sono stati approvati, a Torino, dal consiglio di amministrazione, presieduto da John Elkann, che ha anche deliberato di proporre all'assemblea il rinnovo dell'autorizzazione all'acquisto di azioni proprie fini a un esborso massimo di 500 milioni di euro e la possibilità di emettere, entro il 31 marzo 2016, uno o più prestiti obbligazionari per un importo complessivo non superiore a 3 miliardi di euro. Il patrimonio netto consolidato di Exor cresce a 7,9 miliardi (era pari a 6,9 miliardi nel 2013). Tale incremento - ha spiegato una nota diffusa dopo il Cda - deriva dall'utile consolidato (+323,1 milioni), dalla quota Exor dell'incremento del patrimonio netto attribuibile ai soci di Fca a seguito dell'acquisizione del 41,5% di Fca Us (+387,7 milioni) e dell'aumento di capitale di Fca (+248,3 milioni), da differenze cambio da conversione (+594,5 milioni), parzialmente compensato dai dividendi distribuiti da Exor (-74,5 milioni) e da altre variazioni nette (-431,5 milioni).

Articoli Correlati

Potresti esserti perso