Yanis Varoufakis 150311204115
CAOS 14 Aprile Apr 2015 1911 14 aprile 2015

Grecia, Ue: niente aiuti dall'Eurogruppo del 24 aprile

A dirlo il vicepresidente della Commissione Ue Dambrovskis. Fumata grigia in vista a Riga.

  • ...

Yanis Varoufakis.

I ministri dell'Eurogruppo non hanno intenzione di dare l'ok ai pagamenti alla Grecia il 24 aprile a Riga.
A scriverlo il tedesco Handelsblatt secondo un'anticipazione.
Secondo il vicepresidente della Commissione Ue Valdis Dombrovsis nella capitale lettone ci sarà «soltanto una ricognizione dei progressi» nelle trattative con la Grecia.
SPETTRO DEFAULT. Tornano quindi ad addensarsi le nubi sul negoziato tra Atene e i suoi creditori, si indebolisce la speranza di sbloccare gli aiuti europei ad aprile e lo spettro del default comincia a prendere corpo.
NESSUN ACCORDO A RIGA. L'Eurogruppo non ripone più alcuna speranza nella possibilità di una svolta nella drammatica crisi greca all'incontro del prossimo 24 aprile a Riga.
Come ha confermato la Sueddeutsche Zeitung «a Riga non ci sarà alcun accordo».
Sarebbe escluso che si possa arrivare a concordare un programma di riforme concreto e vincolante.
I colloqui con Atene sarebbero quindi a un passo dal fallimento.
CRITICHE AL GOVERNO TSIPRAS. Secondo una fonte diplomatica, nel governo greco di Alexis Tsipras «è semplicemente impossibile» trovare un interlocutore competente.
Funzionari dell'esecutivo precedente, che avevano una certa esperienza, sono stati sostituiti. E i successori, scrive il giornale, non sono in grado di fare dichiarazioni vincolanti.
Fra i problemi più rilevanti, la mancanza di unità del governo di Syriza: Tsipras deve temere che, alla prima concessione, la sua alleanza possa saltare.
La fonte ha riferito anche di un sondaggio per alzata di mano: è stato chiesto ai 27 commissari se si volesse aiutare la Grecia, e tutti avrebbero alzato la mano. Alla domanda se secondo loro ci si possa riescire, nessuna mano si sarebbe sollevata.
ATENE DEVE RIMBORSARE IL FMI. Perse le speranze su aprile, si prova a guardare oltre: secondo il commissario Pierre Moscovici il lavoro per trovare un'intesa potrebbe continuare fino al prossimo Eurogruppo dell'11 maggio. Un giorno prima della rata da 750 milioni di euro che Atene deve rimborsare al Fmi e che ha più volte minacciato di non riuscire ad onorare.

Correlati

Potresti esserti perso