Fabbrica Cinese 120901194627
ESTERI 15 Aprile Apr 2015 1041 15 aprile 2015

Cina, l'economia rallenta: crescita al +7%

La frenata agevolata dallo Stato, che vuole cambiare modello economico e ridurre la dipendenza dall'export.

  • ...

Una fabbrica cinese.

Rallenta la crescita cinese nel primo trimestre dell'anno. Secondo i dati diffusi la mattina del 15 aprile dall'istituto nazionale di statistica di Pechino, nei primi tre mesi del 2015 si è registrata una crescita del 7%, in ribasso dal 7,3% dell'ultimo trimestre del 2014. Il dato rappresenta uno dei peggiori degli ultimi anni. Cala anche la produzione industriale. Nel primo trimestre dell'anno, la crescita è stata del 6,4% contro l'8,7% dell'anno scorso e il quasi 10% di dicembre. A marzo l'aumento si è fermato al +5,6%.
RALLENTAMENTO CERCATO DALLO STATO. In parte, il rallentamento è stato voluto dalle autorità, che stanno cercando di pilotare l'economia verso una minore dipendenza dalle esportazioni e uno sviluppo più forte del mercato interno.
Nei mesi scorsi, Pechino ha tagliato per due volte i tassi d'interesse e molti economisti si aspettano nuove misure di stimolo. «Ci stiamo ancora basando su un motore di crescita tradizionale e quello si sta indebolendo», ha spiegato Sheng Laiyun, portavoce dell' Ufficio centrale di statistica di Pechino in una conferenza stampa. «Siamo in un momento di transizione tra un vecchio e un nuovo modello di crescita», ha sottolineato.
In marzo il premier cinese Li Keqiang aveva parlato di una «nuova normalità», in base alla quale non bisogna aspettarsi nei prossimi anni tassi di crescita dell' economia superiori al 7 o 7,5 per cento.

Articoli Correlati

Potresti esserti perso