Christine Lagarde 141002174143
ECONOMIA 16 Aprile Apr 2015 1559 16 aprile 2015

Eurozona, Lagarde: «Rischi per la Grecia»

Il direttore del Fmi: «Graduale rafforzamento della crescita, ma possibili tensioni per l'incertezza politica di Atene».

  • ...

Christine Lagarde, presidente del Fondo Monetario Internazionale.

Per l'area euro è previsto un graduale rafforzamento della crescita. Ma ci sono rischi, dalla bassa inflazione al possibile «riemergere delle tensioni finanziarie per l'incertezza politica associata alla Grecia». Lo dichiara il direttore generale del Fmi, Christine Lagarde, illustrando la sua Agenda Politica Globale. Lagarde, si è detta inoltre «preoccupata» per la «situazione di liquidità» della Grecia, lanciando l'allarme in merito alle imminenti scadenze del debito di Atene.
«RIPRESA CONTINUA MA INCERTA». La crescita economica globale «non è abbastanza per ridurre la disoccupazione e la povertà», ha affermato il direttore del Fmi, sottolineando che la «ripresa mondiale è continua, ma è incerta».
«RISCHI MACROECONOMICI DIMINUITI». I rischi macroeconomici sono diminuiti: lo dimostrano la ripresa forte negli Stati Uniti e in Gran Bretagna e i «segnali di miglioramento» nell'area euro, ha affermato. «I paesi in via di sviluppo non stanno invece crescendo quanto avevamo previsto», ha messo in evidenza Lagarde, precisando che la Cina le ha chiesto di inserire il remnimbi nel basket di valute che determinano il valore degli SDR, Special Drawing Rights, la moneta di riferimento del Fmi.

Articoli Correlati

Potresti esserti perso