Economia 16 Aprile Apr 2015 1039 16 aprile 2015

Intesa San Paolo sbarca in Turchia

  • ...

intesa sanpaolo E' formalmente operativa da oggi la nuova Filiale Corporate di Istanbul di Intesa San Paolo, con la quale il primo gruppo bancario italiano si proietta sul mercato delle 17ma economia mondiale, 7ma fra quelle emergenti, 'cancello' fra Europa, Asia Centrale e Medio Oriente. Con la nuova struttura, aperta in uno dei grandi grattacieli della sponda europea della megalopoli del Bosforo, Intesa San Paolo, ha spiegato in una conferenza stampa il direttore generale corporate Gaetano Miccichè, "torna su un mercato che per noi è sempre stato fondamentale". La Filiale di Istanbul - 30 dipendenti, 300 milioni di dotazione iniziale, già un miliardo di asset - dipenderà dall'hub di Banca Intesa a Dubai, uno dei quattro mondiali con New York, Londra e Hong Kong. LA STRATEGIA IN TURCHIA. Il primo obiettivo della nuova sede nella capitale economicofinanziaria della Turchia, ha detto Micciché, é contribuire alla penetrazione del mercato turco da parte delle imprese italiane, ed agli investimenti turchi in Italia. Il primo gruppo bancario italiano, ha precisato il vicepresidente esecutivo del consiglio gestione Marcello Sala, intende crescere quale "pezzo del Made in Italy" in tutti i paesi del G20 - ora presieduto da Ankara - e in quelli in cui l'Italia è fra i primi 4 o 5 primi partner commerciali". La Turchia, per il chief economist di Intesa San Paolo Gregorio De Felice, è tuttora un "mercato in forte espansione seguito con crescente interesse dalle imprese italiane", 1207 delle quali, ha ricordato l'ambasciatore ad Ankara Luigi Mattiolo, già si sono impiantate nella Mezzaluna. Il traguardo a termine, per Micciché è contribuire a raddoppiare l'attuale 6,5% della quota di mercato italiana in Turchia.

Correlati

Potresti esserti perso