Borsa 140525224737
MERCATI 17 Aprile Apr 2015 0931 17 aprile 2015

Borsa, Piazza Affari e spread: live del 17 aprile 2015

Pesa l'allarme sulla liquidità di Atene. Milano a -2,4%. Spread in rialzo a quota 146 punti.

  • ...

Operatori in Borsa davanti ai monitor.

Giornata difficile per Piazza Affari e le altre Borse europee nella seduta del 17 aprile. Il Ftse Mib ha iniziato le contrattazioni in ribasso dello 0,13% a 23.579 punti, per poi chiudere a -2,4%. Male anche Francoforte, Londra, Madrid e Parigi.
ALLARME LIQUIDITÀ. Pesa l'allarme del ministro delle Finanze greco, Yanis Varoufakis, sulla liquidità di Atene ormai agli sgoccioli.
Il commissario europeo agli affari economici, Pierre Moscovici, ha avvertito: sulla Grecia «non c'è un piano B». Atene deve «accelerare» sul piano di riforme o rischia il default.
SPREAD IN RIALZO A 146, POI SCENDE. Ancora in rialzo lo spread tra Btp e Bund. Il differenziale ha toccato quota 146 punti, ai massimi da novembre scorso, prima di scendere a 138.

17.33 - MILANO CHIUDE PESANTE: -2,4%. Chiusura di settimana pesante per Piazza Affari. Il Ftse Mib ha perso il 2,40% a 23.044 punti.

16.30 - MILANO CALA A -2,45%. Piazza Affari si appesantisce ulteriormente con il Ftse Mib che perde il 2,45% a 23.037 punti. Restano sotto pressione i finanziari con Azimut che perde il 4,39%. Giù i bancari con Ubi (-4,34%), Unicredit (-3,95%), Intesa SanPaolo (-4,07%), Banco Popolare (-4,02%). Mentre Mps, all'indomani dell'assemblea finisce anche in asta cedendo il 4,9 per cento. Continuano a resistere in rialzo Snam (+0,55%), Yoox (+0,64%) e Atlantia (+0,32%). Lo spread tra btp e bund scende a 138 punti.

14.28 - MILANO SCIVOLA A -2,10%. Non si arresta la caduta delle Borse europee. L'indice d'area Stoxx 600 cede oltre un punto e mezzo. Giù tutte le Piazze con Milano, Francoforte, Atene e Madrid che perdono sul 2%. Tiene Londra (-1%). Ad incidere i timori sulla Grecia e le vendite che interessano soprattutto banche e finanziari. Trend confermato anche da Milano (Ftse Mib -2,10%) dove Azimut cede il 4,5% e, a seguire, Ubi (-3,7%), Mps (-3,3%), Unicredit (-3,2%). In positivo invece Snam (+1,1%) e Yoox (+0,9%).

14.22 - SPREAD A 146 PUNTI, AI MASSIMI DA NOVEMBRE. Lo spread tra Btp e Bund si amplia fino a 146 punti base per poi ripiegare sui 140 punti con il rendimento del 10 anni italiano all'1,46%, segnando il massimo dal novembre scorso. Il divario tra i decennali di Spagna e Germania è a 136 punti base.

12.21 - MILANO CROLLA. Scivola Piazza Affari a metà seduta: l'indice Ftse Mib cede il 2%, collocandosi in fondo ai listini europei davanti a Madrid (-1,1%) mentre si indeboliscono anche Francoforte (-0,5%) e Parigi (-0,4%). Sulle borse pesa lo stallo per la situazione greca. Lo spread tra btp e bund sale a 139 punti. A Piazza Affari pesanti le banche.

10.42 - EUROPA FIACCA. Borse europee fiacche in attesa di sviluppi sulla situazione greca dopo l'allarme del ministro delle Finanze ellenico, Yanis Varoufakis, sulla liquidità di Atene, ormai agli sgoccioli. Mentre la possibilità che un default della Grecia prende consistenza, Francoforte cede lo 0,02%, Madrid lo 0,4%, Milano lo 0,3%. Parigi avanza dello 0,07% e Londra dello 0,2%. In rialzo a 133 punti lo spread Btp-Bund.

10.15 - ATENE PARTE IN RIALZO, +0,63%. Primi scambi in rialzo per la Borsa di Atene: l'Ase general index avanza dello 0,63%.

9.41 - PARIGI APRE INVARIATA. La Borsa di Parigi apre invariata, con l'indice Cac 40 a 5.228,7 punti.

9.36 - FRANCOFORTE IN CALO, -0,15%. Apertura negativa per la Borsa di Francoforte, con l'indice Dax che cede lo 0,15% a 11.980,5 punti.

9.34 - LONDRA POSITIVA, +0,1%. Apertura positiva per la Borsa di Londra, con l'indice Ftse-100 che sale dello 0,1% a 7.067,1 punti.

9.20 - MILANO INCERTA, +0,25%. Avvio incerto per Piazza Affari, dopo la brutta seduta della vigilia sui timori per uno stallo del negoziato greco. Il Ftse Mib sale dello 0,25% con Yoox (+1,61%), Fca (+1,19%) e Mediolanum (+1,21%). Debole Mediaset (-1,11%), dopo l'accordo tra Telecom (+0,54%) e Sky, con Azimut (-0,81%), Saipem (-0,58%) e UnipolSai (-0,51%). Scivolano RaiWay (-2,61%), dopo lo stop della Rai all'Opas di Ei Towers (invariata), e Sorin (-2,61%), dopo l'uscita di UnipolSai dal capitale.

Correlati

Potresti esserti perso