Borsa 130708091335
LISTINI 17 Aprile Apr 2015 1724 17 aprile 2015

Borse, la crisi della Grecia spaventa i mercati

Allarme bancarotta per Atene. Spread italiano ai massimi da novembre, Milano -2,4%.

  • ...

Operatori di Borsa al lavoro.

Mercati europei in debito d'ossigeno il 17 aprile per la paure che aleggiano sulla Grecia. A pesare l'allarme del ministro delle Finanze greco Yanis Varoufakis, che ha parlato di liquidità di Atene «ormai agli sgoccioli».
Il commissario europeo agli affari economici, Pierre Moscovici, ha avvertito: sulla Grecia «non c'è un piano B». Atene deve «accelerare» sul piano di riforme o rischia il default.
IN CASSA DUE MILIARDI. Secondo l'agenzia Reuters nelle casse della Grecia restano solo due miliardi di euro per pagare stipendi pubblici e pensioni alla fine del mese.
MILANO PERDE IL 2,4%. Piazza Affari ha patito la situazione, cedendo il 2,4%. Male anche Francoforte, Londra, Madrid e Parigi, colpite da una pioggia di vendite.
Giornata nera anche per la Borsa di Atene, che ha lasciato sul terreno il 3%.
Sul mercato secondario lo spread Btp-Bund è arrivato a toccare i 146 punti base, il massimo da novembre 2014, prima di scendere a 138.
I timori per un default di Atene e una sua uscita dall’euro (Grexit) sono stati alimentati anche dall’indiscrezione del Financial Times, secondo cui il governo ellenico avrebbe approcciato in maniera informale il Fondo monetario internazionale per chiedere più tempo per restituire il prestito in scadenza a maggio.
COMMISSIONE UE INSODDISFATTA. La Commissione Ue aveva espresso insoddisfazione sui progressi fatti finora da Atene, e l'accordo per il 24 aprile all'Eurogruppo di Riga sembra ormai una chimera.
Ma senza accordo non può essere sbloccata la tranche d'aiuti da 7 miliardi, che eviterebbe il default tecnico di Atene.
E la situazione economica greca sembra sempre più preoccupante, visto che l'agenzia Standard & Poor’s ha tagliato il rating della Grecia portandolo a CCC+ dal precedente B- e confermando l'outlook negativo.

Correlati

Potresti esserti perso