Economia 22 Aprile Apr 2015 1509 22 aprile 2015

Borsa, Cover50 pronta a sbarcare su Aim

  • ...

Edoardo Fassino L'eleganza sbarca in Borsa. Cover50, azienda torinese che produce pantaloni alto di gamma, debutterà a maggio sull'Aim, mercato dedicato alle piccole e medie imprese. Il collocamento dell'azienda torinese fondata nel 1968 inizierà il 24 aprile con un'offerta di un milione di azioni e un flottante previsto di circa il 27%. Lo ha annunciato la società controllata dalla famiglia Fassino, attiva con il brand Pt-Pantaloni Torino, durante una conferenza stampa a Milano, che ha dato il via al road show. RACCOLTA STIMATA PARI A 20 MILIONI. I ricavi stimati ammontano a 20 milioni di euro, di cui circa 8 milioni saranno destinati alla società per lo sviluppo. "I driver di crescita futuri sono la comunicazione, l'incremento di risorse umane e l'espansione negli Stati Uniti", ha spiegato l'ad di Cover50, Edoardo Fassino, sottolineando che "la quotazione è un importante biglietto da visita". Dopo la quotazione la famiglia continuerà a detenere il controllo con una quota prevista del 70%. Il collocamento riservato di azioni, in parte di nuova emissione offerte in sottoscrizione dalla società e in parte offerte in vendita dall'azionista unico, è rivolto esclusivamente a investitori qualificati e non è prevista alcuna offerta al pubblico. Cover50 nasce nel 1968 a Pianezza (Torino) e oggi commercializza i suoi prodotti (Pt01, Pt05 e Pt01 Woman pants) in circa 40 paesi, realizzando il 40% del fatturato in Italia e il 60% all'estero. Tra i mercati di punta, il Giappone, la Germania e il Benelux. CLIENTI PRESTIGIOSI: OBAMA E MARCHIONNE. Tra i suoi clienti, anche nomi come Sergio Marchionne e Barack Obama. E sono proprio gli Stati Uniti il paese da conquistare adesso: "un mercato complicato - osserva Fassino - che necessità di importanti investimenti e di una strategia ad hoc che prevede anche un incremento dell'organico". Altro obiettivo è il rafforzamento della comunicazione, che sarà "incentrata sul cinque tasche (Pt05) e sulla donna". La società crea, produce e distribuisce i pantaloni alto di gamma e dal 2009 a oggi è cresciuta con un tasso medio del 18%, passando in sei esercizi da un fatturato di 10 milioni di euro a 24 milioni. "L'azienda non è indebitata, lavora con capitali propri, e la specializzazione è sempre più un punto di forza", ha concluso l'ad.

Correlati

Potresti esserti perso