Borsa 130610092138
MERCATI 23 Aprile Apr 2015 0916 23 aprile 2015

Borsa, Piazza Affari e spread: live del 23 aprile 2015

Milano negativa (-0,5%). Differenziale Btp-Bund stabile in rialzo a quota 124 punti.

  • ...

Indici di Borsa.

Seduta in ribasso per Piazza Affari giovedì 23 aprile. Dopo l'apertura positiva (+0,08%), la Borsa di Milano ha girato in negativo e infine chiuso le contrattazioni in calo dello 0,50% a 23.199 punti.
SPREAD IN RIALZO A 124 PUNTI. Lo spread tra il Btp e il Bund tedesco a 10 anni ha chiuso in lieve rialzo a 124 punti base (122 la chiusura del 22 aprile) con un rendimento all'1,40%.

18.03 - NASDAQ VOLA SOPRA LIVELLI DEL 2000. Il Nasdaq è volato fino sopra i 5.040 punti, superando il record di chiusura del marzo 2000, al top della bolla dei titoli high-tech statunitensi.

17.33 - MILANO CHIUDE IN RIBASSO: -0,5%. Piazza Affari chiude in ribasso. Il Ftse Mib ha terminato le contrattazioni in calo dello 0,50% a 23.199 punti.

15.55 - EUROPA DEBOLE, MILANO -0,4%. Restano deboli, anche se sopra i minimi di seduta, le Borse europee dopo l'apertura negativa di Wall Street. Milano perde lo 0,4%, Francoforte lo 0,9%, Parigi lo 0,8%, mentre tiene Londra (+0,2%). Sui listini pesano gli indici Pmi dell'Eurozona e della Cina, ma anche la crescita dei sussidi di disoccupazione Usa, che si sommano all'incertezza per la situazione greca. A Piazza Affari soffrono Stm (-4,2%), dopo le previsioni deludenti di Texas Instruments e Ferragamo (-3,81%), deboli le banche.

13.35 - MILANO DEBOLE: -1%. Si conferma debole Piazza Affari a metà seduta (Ftse Mib -1% a 23.078 punti), frenata da Ferragamo (-3,64%) ed Stm (-3,67%), dopo le previsioni di Texas Instruments. Pesano Finmeccanica (-2,28%), UnipolSai (-2,45%) ed i bancari Mps (-2,17%), Unicredit (-1,75%), Intesa (-1,11%) e Bpm (-1,91%), bene Carige (+2,89%). Realizzi su Pininfarina (-3,57%), salgono Buzzi (+1,56%) dopo l'indicazione 'overweight' di JpMorgan e Moncler (+0,97%), di cui Db ha rialzato il prezzo obiettivo.

11.45 - MILANO RIDUCE LE PERDITE (-0,3%). Riduce il calo Piazza Affari (Ftse Mib -0,35% a 23.225 punti) dopo 2 ore e mezza di scambi, con Telecom (+1,02%) ed Enel (+0,66%), che riorganizzerà le attività in Sudamerica. Bene anche Buzzi (+2,2%), Moncler (+0,97%) e Luxottica (+0,5%). Pesano ancora Ferragamo (-4%), Pininfarina (-3,49%) ed Stm (-2,16%), mentre si attenua la stretta sui bancari Bper (-1,87%), Bpm (-1,63%) e soprattutto Banco Popolare (-0,51%), Unicredit (-0,7%) e Intesa (-0,52%). Giù Fca (-1,12%) ed Eni (-0,59%).

10.35 - PIAZZA AFFARI AMPLIA IL CALO (-1,4%). Amplia il calo Piazza Affari dopo un'ora e mezza di scambi. L'indice Ftse Mib cede l'1,44% a 22.979 punti con titoli in calo oltre il 3%. E' il caso di Ferragamo e Pininfarina (-4%) e della Popolare Emilia Romagna (-3,04%). Scivolano anche UnipolSai (-2,99%), Banco Popolare (-2,84%), Bpm (-2,72%), Stm (-2,64%), ed Mps (-2,64%). Deboli Unicredit (-2,15%), Intesa (-1,95%), Saipem (-2%) ed Eni (-1,53%). Pochi i rialzi, limitati a Buzzi (+1,28%), Moncler e Luxottica (+0,1% entrambe).

10.15 - EUROPA GIRA IN CALO, MILANO A -1,1%. Girano in calo i vari listini europei dopo i dati sulla fiducia economica in Francia, Germania e nell'Ue, tutti inferiori alle stime degli analisti. Milano (-1,13%) e Francoforte (-1%) sono le peggiori dietro a Parigi (-0,85%), Madrid (-0,53%) e Londra -(0,14%), mentre anche la Piazza di Atene (-0,07%) inverte la rotta rispetto all'apertura. Negativi i futures Usa, in attesa di dati su disoccupazione, fiducia manifatturiera, vendite di case ed attività economica nazionale. I cali si concentrano sul settore assicurativo. Scivolano Swiss Re (-9%), che stacca la cedola, Old Mutual (-3,87%) e Munich re (-2,67%). In frenata anche la chimica con Elementis (-2,63%), Bayer (-1,72%), Basf (-1,39%) ed Akzo Nobel (-1,41%). In campo bancario risultano colpite le greche National Bank (-2,83%) ed Alpha (-2,14%), la spagnola Bankinter (-2,21%) e le italiane Bpm (-2,29%) ed Mps (-1,99%). Sprint solitario di Michelin (+5,7%), dopo vendite trimestrali migliori delle stime.

9.40 - EUROPA IN RIALZO, MILANO A -0,3%. Procedono in lieve rialzo le Borse europee da Madrid (+0,41%) a Francoforte (+0,37%), Londra (+0,18%) e Parigi (+0,04%), mentre Milano (-0,3% a 23,250 punti) si muove in controtendenza ed il dato di Atene non è ancora disponibile. Negativi i futures Usa, mentre si guarda ai primi dati sulla fiducia economica in Francia e Germania al di sotto delle stime, la disoccupazione spagnola in rialzo e gli indici tedeschi. In arrivo alle 10 i dati Ue e alle 14.30 le richieste di sussidi Usa.

9.35 - LONDRA IN RIALZO (+0,2%). La Borsa di Londra apre in progresso, con l'indice Ftse-100 che sale dello 0,2% a 7.046,6 punti.

9.30 - PARIGI A +0,2%. La Borsa di Parigi apre in rialzo dello 0,2% con l'indice Cac 40 a 5.221,6 punti.

9.25 - FRANCOFORTE APRE POSITIVA (+0,4%). Apertura positiva per la Borsa di Francoforte, con l'indice Dax che sale dello 0,4% a 11.915,8 punti.

9.20 - MILANO GIRA IN CALO (-0,4%). È durato pochi minuti il rialzo di Piazza Affari, il cui indice Ftse Mib cede lo 0,4% a 230 punti. Inverte la rotta Intesa (-0,59%), mentre Mps (-1,39%) è il più colpito tra i bancari. Pesano Stm (-2,21%), maglia nera del paniere e Ferragamo (-1,6%). Pochi i rialzi, limitati a Buzzi (+3,26%), Moncler (+0,79%) e Snam (+0,51%). Tra i titoli a media capitalizzazione sprint di Bialetti (+3,46%) e Banzai (+3,51%), debole Italmobiliare (-3,53%), prese di beneficio su Pininfarina (-2,74%).

Correlati

Potresti esserti perso