Economia 24 Aprile Apr 2015 0917 24 aprile 2015

Comcast, salta fusione con Time Warner Cable

  • ...

La superfusione tra i due giganti della tv via cavo in America sta per saltare. Stando a indiscrezioni di stampa, infatti, Comcast avrebbe preso una clamorosa decisione: rinunciare alle nozze da 45 miliardi di dollari con Time Warner Cable. Si tratta di una delle operazioni più spettacolari degli ultimi anni, che avrebbe portato alla creazione di un vero e proprio impero da 33 milioni di utenti, ridisegnando non solo il mercato televisivo americano, ma anche quello legato a internet e alla banda larga. L'annuncio ufficiale - secondo quanto riporta l'agenzia finanziaria Bloomberg - potrebbe arrivare venerdì 24 aprile. Il sorprendente passo indietro era nell'aria, dopo gli incontri che i vertici di Comcast hanno avuto nel corso di questa settimana con il Dipartimento alla giustizia americano e con la Federal Communication Commission (Fcc), che hanno espresso più di un dubbio sull'operazione. IL NO DELL'ANTITRUST. Colloqui nel corso dei quali si è rafforzata la convinzione di un inevitabile 'no' all'operazione da parte delle autorità antitrust Usa. Del resto, fin dal primo momento fortissime sono state le proteste contro la fusione da parte delle associazioni che rappresentano le società americane nel settore dei media e delle comunicazioni, preoccupate dal matrimonio tra i due più grandi gruppi del settore, con Comcast che avrebbe acquisito il 100% di Time Warner. Un gigante in grado di lanciare una sfida a tutto campo e di affrontare la concorrenza sempre più agguerrita dei servizi che operano sul fronte dei film e della tv via streaming, Netflix in testa. Senza contare che Comcast, ancor prima dell'accordo con Time Warner, ne aveva siglato un altro, quello con cui si è impossessata del gruppo televisivo e cinematografico Nbc Universal. Insomma: la corsa del numero uno di Comcast, Brian Roberts, sembrava destinata a non fermarsi. Ma così sembra non essere. Nelle nozze con Comcast, caratterizzate da cifre da capogiro, Time Warner avrebbe portato in dote oltre 8 milioni di utenti, che avrebbero così portato la platea di clienti di Comcast a 33 milioni. Troppi, secondo l'autorità Antitrust, per non danneggiare la concorrenza. E così la storia si potrebbe chiudere proprio come si chiuse quella tra AT&T e T-Mobile nel 2011, costrette a rinunciare alla mega fusione nel settore americano delle Tlc.

Articoli Correlati

Potresti esserti perso