Economia 4 Maggio Mag 2015 1636 04 maggio 2015

Fondazione Maugeri, debiti per 360 mln

  • ...

Fondazione Salvatore Maugeri Il piano di risanamento della Fondazione Salvatore Maugeri prevede «la richiesta al tribunale di un concordato in continuità - si legge in una nota - che contempla la soddisfazione sostanzialmente integrale o comunque molto elevata dei debiti della Fondazione Maugeri, quelli già scaduti pari a circa 230 milioni oltre alle altre passività ordinarie e correnti per 130, con una profonda ristrutturazione societaria e la definizione di una nuova governance». In base al piano, consegnato sabato 2 maggio al Tribunale di Pavia a conclusione della procedura di concordato con riserva accordata il 2 novembre scorso, e presentato oggi a Pavia in un incontro al quale hanno partecipato il presidente Gualtiero Brugger e il neo-direttore amministrativo Paolo Migliavacca, cambierà la struttura societaria della Maugeri. «Verranno infatti costituiti - si legge ancora nel comunicato della Fondazione - un Fondo immobiliare chiuso, al quale sarà conferito in parte il patrimonio immobiliare della Fondazione Maugeri (21 sedi operative in tutta Italia); una società a responsabilità limitata con funzioni di 'Veicolo speciale di smobilizzo' che cioè servirà a trasferire le quote del fondo a una parte dei creditori, e una 'Newco', ossia una società per azioni-Srl cui verrà trasferita in blocco l'attività medico-sanitaria e di ricerca della Fondazione». PIANO PER IL RILANCIO DELLE ATTIVITA' SCIENTIFICHE. Il piano prevede "il rilancio e il rafforzamento delle attività scientifiche e sanitarie della Fondazione attraverso varie azioni, quali la ridefinizione dell'offerta di cura destinata alla riabilitazione complessa, alla gestione della cronicità e delle sue manifestazioni dolorose, e alla medicina del lavoro e dell'ambiente; l'aggiornamento tecnologico e organizzativo; lo sviluppo di un nuovo concetto di sanità privata sostenibile e accessibile, che sostenga il bisogno crescente di cura della cronicità". E' previsto inoltre il "consolidamento dei rapporti con l'Università, che consenta alla Fondazione Maugeri di diventare il riferimento per l'insegnamento della riabilitazione, nelle sue componenti medica, infermieristica e di fisioterapia". Nel piano è poi contemplata anche "una riorganizzazione complessiva che determinerà un'importante riduzione dei costi per effetto del concentramento delle funzioni di supporto - dalla farmacia, ai laboratori alla diagnostica per immagini - e per l'ottimizzazione dell'impiego delle risorse, grazie alla focalizzazione di singoli istituti sulle specifiche attività sanitarie e di ricerca".

Articoli Correlati

Potresti esserti perso