Grecia 150219202720
RIUNIONE 11 Maggio Mag 2015 2007 11 maggio 2015

Eurogruppo: «Bene Grecia, ma più sforzi»

Comunicato al termine dell'ultimo incontro: : «Progressi notevoli, ma problemi restano aperti».

  • ...

Il presidente dell'Eurogruppo Jeroen Dijsselbloem e il ministro delle Finanze greco Yanis Varoufakis.

L'Eurogruppo «accoglie con favore i progressi dei negoziati e le intenzioni delle autorità greche di accelerare il lavoro con le istituzioni» e riconosce che «servono più tempo e sforzi per colmare i problemi che restano aperti».
A scriverlo sono i ministri in un comunicato al termine dell'incontro dell'11 maggio, ribadendo che serve un accordo sulla 'review' per possibili esborsi di aiuti.
«PIÙ TEMPO E SFORZI». «Notiamo che la riorganizzazione e la semplificazione delle procedure di lavoro ha reso possibile un'accelerazione delle trattative e ha contribuito a discussioni più di sostanza. Allo stesso tempo riconosciamo che servono più tempo e più sforzi per colmare i gap sulle questioni ancora aperte e quindi accogliamo con favore le intenzioni delle autorità greche di accelerare il loro lavoro con le istituzioni per arrivare a una puntuale conclusione di successo della 'review'». «L'Eurogruppo», conclude il comunicato, «ribadisce che lo statement del 20 febbraio resta il quadro valido delle discussioni. Una volta che le istituzioni raggiungeranno un accordo a livello di tecnici sulla conclusione del'attuale review, l'Eurogruppo deciderà sul possibile esborso di fondi che restano ancora nell'attuale programma».
ATENE RIMBORSA IL FMI. Atene si appresta superare anche il nuovo test sulla liquidità, rimborsando puntualmente al Fondo monetario internazionale poco meno di 800 milioni di euro, una scadenza che in molti sospettavano non sarebbe stata rispettata. La speranza ora è che il negoziato prosegua rapido verso una conclusione positiva, con un accordo da raggiungere al massimo entro i primi giorni di giugno se si vuole sbloccare gli aiuti che restano in tempo prima che l'attuale programma scada a fine giugno. Per questo l'Eurogruppo, oltre ai progressi, ricorda la necessità di compiere nuovi sforzi, e in fretta perché il tempo sta scadendo.

Correlati

Potresti esserti perso