Economia 8 Giugno Giu 2015 1253 08 giugno 2015

Sangalli: per crescere tagliare spesa pubblica

  • ...

Carlo Sangalli, presidente di Confcommercio. Il presidente Confcommercio Carlo Sangalli chiede di intervenire sulla spesa pubblica per trasformare la ripresa in crescita: «Finalmente siamo davanti ai primi segnali di ripresa", "effettiva, seppure timida», dice nella sua relazione annuale. "Per trasformarla in crescita non c'è alternativa. Bisogna ridurre la spesa pubblica». La spesa pubblica, afferma Sangalli, «non è solo troppo alta, ma è anche mal distribuita» e serve una "la lotta alle inefficienze, costante negli anni e nelle intenzioni e la ridefinizione del perimetro della spesa pubblica. Ogni euro recuperato dal minor costo del debito pubblico - afferma quindi -, nonché dalla lotta all'evasione fiscale, va restituito ai contribuenti in regola con l'immediata riduzione delle aliquote Irpef». Non si può «pensare di usare sempre la tassazione come paracadute delle inefficienze». Gli «imprenditori del commercio, dei servizi, del turismo, dei trasporti e delle professioni", ha affermato Sangalli rivolgendosi agli associati di Confcommercio in occasione della relazione annuale, sono quelli che hanno "pagato più di tutti la crisi, perdendo a volte la pazienza, ma senza perdere mai la speranza».

Articoli Correlati

Potresti esserti perso