Grecia 150603212311
TRATTATIVE 11 Giugno Giu 2015 2013 11 giugno 2015

Grecia, Fmi sospende i negoziati: «Ampie divergenze»

Il team del Fondo lascia Bruxelles. Bild: «Merkel si prepara alla Grexit».

  • ...

Il premier greco Alexis Tsipras.

Doccia gelata anche del Fmi per Atene. Il team di negoziatori del Fondo monetario internazionale ha lasciato Bruxelles dopo aver sospeso le trattative sul negoziato per un nuovo sostegno finanziario alla Grecia.
«Ci sono ampie divergenze tra di noi su gran parte dei temi chiave», ha affermato il portavoce Gerry Rice. «Recentemente non ci sono stati progressi che abbiano ridotto queste divergenze, e quindi siamo ben lontani da un accordo». Rice ha aggiunto il protrarsi del «pieno impegno» con Atene pur negando che le posizioni del Fmi siano diverse da quelle dei partner europei (Commissione Ue e Banca centrale europea). A chi gli ha chiesto se ci fossero differenze tra Washington e Bruxelles, il portavoce ha ricordato che le proposte fatte la settimana scorsa alle autorità greche «erano congiunte» ossia firmate dalle tre istituzioni «in modo unificato».
FMI: «L'OBIETTIVO È CHE LA GRECIA RITORNI A UNA CRESCITA SOSTENIBILE». Il direttore comunicazione del Fondo però ha spiegato che «i conti devono tornare sul piano dei finanziamenti e di un taglio del debito (debt relief, quello in mano ai creditori europei, ndr) per renderlo il debito sostenibile». Quindi ha voluto ricordare che «il principale obiettivo delle trattative è fare in modo che la Grecia torni a una crescita sostenibile, alla creazione di occupazione e a migliori standard di vita per il suo popolo». Una presa di posizione dura, in contrasto con l'ottimismo delle ultime ore, manifestato soprattutto dall'Eurogruppo in vista del vertice in Lussemburgo, dove a discutere coi ministri europei è previsto che ci sia il numero uno dell'Fmi, Christine Lagarde.
BILD: «MERKEL SI PREPARA ALLA GREXIT». Secondo la Bild «adesso anche Angela Merkel si prepara alla Grexit», cioè l'uscita di Atene dall'euro. «Dall'altro ieri notte» la cancelliera riterrebbe che «sia stato tutto inutile» e avrebbe capito che probabilmente il fallimento è inevitabile. «Chiuso, finito, Grexit», scrive la Bild.
VERTICE CON TSIPRAS, JUNCKER: «LA GENTE STA DIVENTANDO IMPAZIENTE». Intanto a Bruxelles ha avuto luogo anche un bilaterale di due ore tra il premier greco Alexis Tsipras e Jean-Claude Juncker, presidente della Commissione Ue.
Pur definendo il colloquio importante, interessante e cordiale, Juncker ha ribadito gli aspetti negativi del protrarsi dei negoziati. «La gente sta diventando impaziente. Io sono solo un essere umano e condivido la loro impazienza». Parlando in tedesco ha poi una metafora che dà l'idea di voler continuare ma anche della difficoltà nel trovare una soluzione: «Dobbiamo tirare la mucca fuori dal ghiaccio, ma si scivola molto. E noi stiamo ancora provando a spingere».

Correlati

Potresti esserti perso