Economia 15 Giugno Giu 2015 1822 15 giugno 2015

Piazza Affari chiude pesante: -2,40%

  • ...

Piazza Affari a Milano Piazza Affari ha archiviato la seduta in deciso calo, così come del resto le altre principali borse europee, zavorrate dalle preoccupazioni per lo stallo nelle trattative tra la Grecia e i suoi creditori.  Ieri i colloqui si sono interrotti dopo meno di un'ora, alimentando i timori che Atene non riesca a pagare la rata da 1,8 miliardi all'Fmi alla fine di giugno. Oggi non sono ci sono stati segnali distensivi in grado da far presagire una svolta. Sul mercato, quindi, è la questione greca a dare impulso ai movimenti dell'indice, mentre scarseggiano le storie singole. La tensione si riflette anche sull'obbligazionario: lo spread tra i rendimenti del decennale tedesco e quello italiano si è allargato fino a 163 punti, per poi ritracciare. L'indice FTSE Mib ha chiuso in calo del 2,4%, mentre il FTSE All Share ha ceduto il 2,45%. Volumi per un controvalore di 2,9 miliardi di euro circa. Il benchmark europeo FTSEurofirst lascia sul terreno l'1,45%. L'indice della Borsa greca ha perso il 4,68%. BANCARI SOTTO PRESSIONE. Bancari sotto pressione, con Ubi e Banco Popolare in fondo al listino, con perdite oltre il 4,5%. Mps ha perso il 4,12% con il mercato che, dopo la chiusura dell'aumento di capitale da 3 miliardi di euro, si interroga su quali saranno i nuovi azionisti della terza banca italiana per potere fare congetture sui possibili scenari di M&A che si preannunciano. Pirelli (-0,52%) e Campari (-0,3%) sono riusciti a contenere le perdite. In controtendenza Tod's (+0,65%), unico titolo del FTSE Mib in territorio positivo, sulla scia delle buone vendite di Net-a-porter con cui Yoox si appresta a fondersi. Sotto aumento di aumento capitale, Aedes perde il 13,33%, mentre i diritti lasciano sul terreno il 17,65%. I Grandi Viaggi, anch'esso sotto aumento, guadagna il 19,96%, mentre i diritti cedono il 29,12%. Class Editori ha perso oltre il 9% nel giorno del raggruppamento delle azioni, nel rapporto di tre a uno.

Articoli Correlati

Potresti esserti perso