Merkel Tsipras 150323185824
CRISI 16 Giugno Giu 2015 1450 16 giugno 2015

Grexit sempre più vicina, Tsipras accusa il Fmi

«Il Fondo ha responsabilità criminale». Ma Juncker: «Dica come stanno le cose».

  • ...

Angela Merkel e Alexis Tsipras.

L'uscita della Grecia dall'euro è una possibilità sempre più concreta.
Dopo che il ministro delle Finanze Yanis Varoufakis ha fatto sapere che non c'è una nuova lista di proposte all'Eurogruppo, le Borse europee hanno vissuto un'altra giornata all'insegna del nervosismo.
La tensione fra Atene e i creditori internazionali è ai massimi livelli, tanto che il premier greco Alexis Tsipras ha accusato il Fondo monetario internazionale di avere una responsabilità «criminale» per la situazione in cui versa la Grecia.
TSIPRAS: «CI RIPORTANO IN RECESSIONE». Secondo Tsipras, i creditori stanno chiedendo ad Atene di accettare una soluzione che «non solo non risolve il problema, ma riporta l'economia in recessione».
JUNCKER: «TSIPRAS DICA LA VERITÀ». Ma il presidente della Commissione europea Jean-Claude Juncker ha replicato duramente a Tsipras: «Incolpo il governo di Atene perché racconta cose che non sono state proposte dalla Commissione. Non siamo in favore dell'aumento dell'Iva su medicine ed elettricità, ma abbiamo proposto invece tagli alla difesa e un piano di investimenti da 35 miliardi fino al 2020».
MERKEL: «EVITARE L'USCITA DALL'EURO». Da Berlino, la cancelliera tedesca Angela Merkel ha fatto sapere di volersi «concentrare con tutte le forze per far sì che si trovi una soluzione fra la Grecia e Ue-Bce-Fmi, per far sì che sia possibile che Atene resti nell'euro».

Articoli Correlati

Potresti esserti perso