Economia 18 Giugno Giu 2015 1118 18 giugno 2015

Le case Airbnb battono gli hotel Marriott

  • ...

Airbnb Airbnb vale 24 miliardi di dollari, più della catena alberghiera Marriott che gestisce oltre 4.000 hotel. Il sito per l'affitto di casa per brevi periodo è impegnato in un nuovo round di raccolta fondi da 1 miliardo di dollari, una cifra che fa schizzare la sua valutazione, che solo un anno fa era di 10 miliardi di dollari. Airbnb sta presentando agli investitori numeri record. Secondo quanto riporta il Wall Street Journal, il sito prevede ricavi per più di 900 milioni di dollari quest'anno, più del triplo rispetto ai 250 milioni di dollari del 2013. I ricavi entro il 2020 saliranno a 10 miliardi di dollari. Il 2015 però - secondo indiscrezioni - resterà in rosso, con una perdita operativa di 150 milioni di dollari. OTTIMISMO SULLA BATTAGLIA LEGALE. Le stime di Airbnb si basano sul fatto che riuscirà a strappare quote di mercato agli alberghi e a siti come Priceline.com, vincendo anche le battaglie con le autorità di molte città sulle tasse e sulle leggi vigenti per gli affitti. A 24 miliardi di dollari, Airbnb vale più di Marriott che ha chiuso il 2014 con ricavi per 13,8 miliardi di dollari, con una valutazione di 21 miliardi di dollari. Priceline, attuale leader di mercato per l'ospitalità, vale 61 miliardi di dollari e dovrebbe generare quest'anno 9 miliardi di dollari di ricavi. L'ascesa di Airbnb è iniziata nel 2008. Il sito ora conta - secondo alcune stime degli analisti - su 1,4 milioni di appartamenti in affitto, più del doppio dei 600.000 di febbraio 2014. Airbnb genera ricavi tramite una commissione del 3% su ogni prenotazione, oltre a una del 6-12% per i servizi offerti agli ospiti. Il potenziale di crescita di Airbnb è elevato secondo gli analisti. "Siamo ancora nelle fasi iniziali, può raggiungere un'importante quota di mercato", afferma Sean Hennessey, analista di Lodging Advisors.

Correlati

Potresti esserti perso