Riccardo Barbieri Hermitte 150709213103
NOMINE 9 Luglio Lug 2015 2108 09 luglio 2015

Riccardo Barbieri Hermitte nuovo capo economista del Mef

Al Mef Barbieri Hermitte. Ex Mizuho e JpMorgan, ha lavorato con Davide Serra. 

  • ...

Riccardo Barbieri Hermitte.

Il ministero dell'economia guidato da Pier Carlo Padoan ha scelto: il nuovo capo economista sarà Riccardo Barbieri Hermitte. L'incarico è di quelli che pesano. Da lui, infatti, dipenderà la Direzione I - Analisi Economico-Finanziaria , uno degli snodi più importanti del ministero perchè è l'ufficio che elabora il Def, ovvero il principale strumento con cui si programmano l’economia e la finanza pubblica; lavora all'analisi dei problemi economici, monetari e finanziari interni ed internazionali, nonché allo sviluppo e alla gestione della modellistica ai fini di previsione e di valutazione delle policy e tiene i rapporti con le istituzioni dell'UE e con gli organismi internazionali.
Barbieri era capo economista europeo di Mizuho, un gruppo finanziario giapponese, ma aveva lavorato anche a Merrill Lynch, nel settore valutario, a Morgan Stanley, dove si occupava di mercati emergenti e a JpMorgan come economista sull'Italia.
EX COLLEGA DI DAVIDE SERRA. Da gennaio a giugno del 2010 Barbieri ha lavorato anche per Algebris investments LLP (Uk), il fondo di Davide Serra, finanziere italiano naturalizzato inglese che è divenuto molto noto negli ultimi anni per essere uno dei principali sostenitori - e sponsor - di Matteo Renzi. Serra era presente alll'ultima Leopolda, e da Serra sono arrivati cospicui finanziamenti per le campagne elettorali dell'ex sindaco di Firenze.
ESPERTO DI MERCATI EMERGENTI ED EUROZONA. Il ministero dell'economia ha scelto dopo un selezione durata sei mesi. Barbieri, fa sapere il Mef, è un «macroeconomista con venticinque anni di esperienza. Nato a Roma (nel 1958, ndr) è cresciuto a Milano. Si è laureato con lode in Discipline economiche e sociali presso l’università Luigi Bocconi di Milano e ha conseguito un Ph.D. in Economics alla New York University. Ha svolto attività di insegnamento e ricerca in ambito accademico per poi cominciare la carriera nel mercato finanziario dove ha ricoperto ruoli di vertice presso numerosi istituti, specializzandosi nei mercati emergenti. Negli ultimi anni si è occupato prevalentemente di economia e mercati dell’Eurozona».
La selezione era rivolta a personale interno alla pubblica amministrazione e a specialisti particolarmente qualificati. Le candidature pervenute sono state 59. L’incarico diventerà operativo una volta che il contratto sarà registrato dalla Corte dei Conti.

Correlati

Potresti esserti perso