Grecia 150803170703
FINANZA 3 Agosto Ago 2015 1011 03 agosto 2015

Borsa, Atene crolla: i mercati in diretta

Il listino ellenico riapre dopo un mese e sprofonda: -16%. Titoli bancari a picco. Tengono gli altri indici europei, nonostante i dati sul manifatturiero cinese.

  • ...

La Borsa di Atene riapre i battenti dopo cinque settimane di stop forzato e viene travolta dalle vendite.
Il listino greco, chiuso dal 29 giugno, il 3 agosto ha fatto registrare una caduta verticale del 23% dopo i primi scambi, per poi chiudere a -16%, condizionato soprattutto dai titoli finanziari affossati dalla National Bank of Greece, in calo di oltre 30 punti percentuali.
TITOLI DI STATO STABILI. Abbastanza stabili invece i titoli di Stato ellenici, che anche nelle settimane delle trattative tra il governo greco e i creditori sono rimasti in contrattazione sui mercati telematici: il bond a 10 anni si muove piatto a un tasso dell'11,5%, quello a due anni è in leggera tensione con un aumento del rendimento di circa 50 punti base e un tasso del 20,5%.
L'EUROPA TIENE, MILANO A +0,75%. In risalita gli altri indici europei, che dopo un inizio complicato hanno guadagnato terreno, nonostante la Grecia e i dati negativi sul manifatturiero cinese.
Milano ha chiuso a +0,75%, come Parigi. Francoforte a +1,19%, mentre Londra è tornata in negativo (-0,11%).

La Borsa di Atene era chiusa dal 29 giugno.

Liveblogging

17.30 - MILANO CHIUDE A +0,75%. Seduta positiva per la Borsa di Milano: l'indice Ftse Mib ha chiuso in aumento dello 0,75% a 23.714 punti

16.30 - ATENE CHIUDE A -16%. Crollo per la Borsa di Atene il primo giorno di contrattazioni dopo la chiusura durata cinque settimane: l'indice principale, molto debole dall'avvio, ha chiuso in calo del 16%. Pesantissima la giornata per i titoli bancari, quasi tutti prossimi alla soglia di perdita del 30%.

15.30 - WALL STREET APRE IN RIALZO. Apertura in lieve rialzo per Wall Street, con il Dow Jones che sale dello 0,03 per cento, a 17,697,38 punti, il Nasdaq che sale dello 0,17 per cento, a 5137,11 punti e lo S&P 500 che sale dello 0,05 per cento a 2104,98 punti.

13.30 - L'EUROPA RISALE, MILANO A +0,6%. Borse europee positive a metà seduta, a dispetto delle difficoltà dei listini asiatici preoccupati per l'economia cinese e del crollo di quello di Atene (-17,2%), riaperto dopo cinque settimane. Parigi e Milano salgono dello 0,6%, Francoforte e Madrid dello 0,7% mentre Londra è invariata. Aiutano le borse le trimestrali di Heineken e Commerzbank, entrambe in rialzo di oltre il 2%, mentre soffrono le materie prime. A Milano corrono Mediolanum (+4,2%), Mediaset (+3%) e Telecom (+2,3%)

12.00 - SPREAD STABILE A 111 PUNTI. Lo spread tra Btp e Bund è stabile sui 111 punti base con il rendimento del decennale del Tesoro all'1,77%, in un mercato che non sembra risentire del tonfo della Borsa di Atene che ha riaperto i battenti dopo cinque settimane con ribassi superiori al 20%. Il differenziale tra i titoli di Spagna e Germania è a 128 punti base e quello tra i Bond di Atene e Berlino a 1.091 punti (tasso 10 anni ellenico a 11,57%).

10.20 - CROLLA INDICE MANIFATTURIERO. Crollo record per l'attività manifatturiera greca a luglio. L'indice pmi, l'indicatore dei direttori d'acquisto, è sceso a luglio a 30,2 rispetto al 46,9 di giugno a causa di un collasso della domanda legato alle misure di controllo dei capitali.

10.10 - 35 MLN DI EURO DI FRODI. Circa 35 milioni di euro in nove anni: sono le perdite dello Stato greco a causa della malagestione e delle frodi commesse a danno dell'emittente radiotelevisiva pubblica Ert e della stazione Radio 9,84 nel periodo 2001-2010 sotto l'amministrazione dell'ex presidente Christos Panagopoulos. Lo riferisce il quotidiano ateniese To Vima citando quanto è emerso da un rapporto redatto dai revisori dei conti. Il giornale scrive inoltre che Panagopoulos sarà processato insieme con una decina di altri ex-dirigenti dell'emittente pubblica per l'appropriazione indebita di 35 milioni di euro.

10.05 - EUROPA DEBOLE CON ASIA. Borse europee deboli nel giorno della riapertura del listino di Atene. Gli indici oscillano attorno alla parità, con ribassi frazionali: Francoforte e Madrid cedono lo 0,3%, Parigi e Londra lo 0,1% mentre Milano sale dello 0,02%. In rosso le borse asiatiche sui timori per una frenata dell'economia cinese.

9.51 - ATENE A -23%: BANCARI A -30%. La Borsa di Atene amplia il ribasso e a pochi minuti dall'avvio degli scambi l'indice Ase segna un calo record del 23% a 615,6 punti. Forti ribassi sui titoli bancari con Piraeus Bank e National Bank of Greece che perdono il 30%.

9.38 - LA BORSA GRECA APRE IN FORTE RIBASSO: -11%. La Borsa di Atene ha aperto in forte ribasso dell'11% dopo essere stata chiusa per cinque settimane.

9.04 - MILANO APRE IN LIEVE RIALZO: +0,08%. Apertura in lieve rialzo per Piazza Affari. L'indice Ftse Mib ha avviato le contrattazioni in progresso dello 0,08% a 23.554 punti.

Articoli Correlati

Potresti esserti perso