Economia 10 Agosto Ago 2015 1255 10 agosto 2015

Nuovi occupati, 4 su 10 con l'indeterminato

  • ...

+252.177 i contratti stabili nel I semestre 2015 rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente In aumento la "quota di assunzioni con rapporti stabili sul totale dei rapporti di lavoro attivati/variati". E' quanto si legge nell'osservatorio sul precariato dell'Inps, che spiega come il dato sia passato dal 33,6% del I semestre 2014 al 40,8% dei primi sei mesi 2015. Le nuove assunzioni nel periodo sono pari a 952.359, le trasformazioni 331.917. +36% I CONTRATTI A TEMPO INDETERMINATO. Nel I semestre aumentano, rispetto allo stesso periodo del 2014, i rapporti di lavoro a tempo indeterminato nel settore privato (+252.177), rimangono stabili i contratti a termine e si riducono le assunzioni in apprendistato (-11.500). Nel periodo la variazione netta tra i nuovi rapporti di lavoro e le cessazioni, pari rispettivamente a 2.815.242 e 2.177.002, è di 638.240; nello stesso periodo del 2014 è invece stata di 393.658. Nel I semestre le nuove assunzioni a tempo indeterminato nel settore privato stipulate in Italia, rilevate da Inps, sono state 952.359, il 36% in più rispetto al 2014, mentre le trasformazioni a tempo indeterminato di rapporti di lavoro a termine, comprese quelle degli apprendisti, sono state 331.917 (+30,6%). Da qui la crescita dal 33,6% al 40,8% della quota di assunzioni stabili sul totale. FULL TIME IL 63,4% DELLE NUOVE ASSUNZIONI. In aumento anche il lavoro full time rispetto al part time: i nuovi rapporti di lavoro a tempo pieno rappresentano il 63,4% del totale delle nuove assunzioni nei primi sei mesi del 2015, in aumento di 1,1 punti percentuali rispetto allo stesso periodo del 2014.

Articoli Correlati

Potresti esserti perso