Economia 11 Agosto Ago 2015 1320 11 agosto 2015

La Cina svaluta lo yuan

  • ...

L'operazione è la maggiore degli ultimi 20 anni. Una misura una tantum, come la Banca centrale di Pechino si è affrettata a precisare, ma destinata ad avere un forte impatto. La Cina ha infatti svalutato a a sorpresa lo yuan nel tentativo evidente di contrastare il rallentamento dell'economia. Per Bloomberg si tratta della maggiore operazione degli ultimi vent'anni che ha portato la quotazione ufficiale della moneta nei confronti del dollaro a 6,2298 (-1,9%). L'OBIETTIVO: RIDARE FIATO ALLE ESPORTAZIONI. La Banca centrale di Pechino ha dato una sforbiciata decisa al suo tasso (che permette al mercato una oscillazione giornaliera di circa il 2%) dopo che l'ancoraggio al dollaro ha colpito duramente negli ultimi mesi le esportazioni. La mossa di oggi è la maggiore da quando il paese ha unificato, nel 1994, i tassi ufficiali e di mercato dei cambi. La banca centrale vuole lasciare al mercato maggiore disponibilità nella determinazione del cambio considerando alcuni parametri come la domanda e l'offerta e il tasso di chiusura del giorno precedente. La decisione arriva in un momento in cui anche le divise dell'Australia, Corea del Sud e Singapore si sono deprezzate aumentando i rischi di una guerra delle valute che punti sulla svalutazione per rendere competitiva l'economia. IN CALO PETROLIO, COMMODITIES E ORO. Il greggio Wti del Texas cede 50 centesimi a 44,4 dollari al barile mentre il Brent è scambiato a 50,1 dollari con un calo di 27 centesimi. Quotazioni dell'oro in flessione all'1% a 1,093 dollari. STABILI LE BORSE CINESI, MALE LE COMPAGNIE AEREE. Dopo la svalutazione le borse cinesi hanno chiuso sulla parità. Il crollo delle azioni delle compagnie aeree, per le quali il rialzo del dollaro significa maggiori costi in carburante, è compensato dalla crescita dei titoli delle imprese manifatturiere più legate all'export. L'indice di Shangai ha chiuso quasi invariato a -0,01% mentre Hong Kong ha ceduto lo 0,009.

Correlati

Potresti esserti perso