Economia 12 Agosto Ago 2015 1621 12 agosto 2015

Il debito medio delle famiglie a 19mila euro

  • ...

Dopo il picco massimo toccato nel 2011 (506,2 miliardi di euro) le esposizioni sono scese in modo costante. È pari a 19.108 euro l'importo medio del debito delle famiglie italiane. Nell'insieme, il rosso accumulato con le banche e gli istituti creditizi ammontano a 493,3 miliardi di euro. Le cifre, fornite da un'indagine della Cgia di Mestre, sono relative al 2014 e rispetto al 2013, la situazione è in leggero miglioramento: due anni fa ogni nucleo familiare era in rosso per un importo medio di 19.251 euro. +34,2% LA VARIAZIONE DEL DEBITO MEDIO DELLE FAMIGLIE DALL'INIZIO DELLA CRISI. Dall'inizio della crisi al 2014, la variazione del debito medio nazionale delle famiglie è stato del +34,2%, anche se dopo il picco massimo toccato nel 2011 (506,2 miliardi di euro) le esposizioni sono scese in modo costante. L'inflazione, invece, nello stesso periodo di tempo è cresciuta del 13,6%. Per indebitamento medio delle famiglie consumatrici italiane si intende quello originato dall'accensione di mutui per l'acquisto di una abitazione, dai prestiti per l'acquisto di un auto/moto e in generale di beni mobili, dal credito al consumo e dai finanziamenti per la ristrutturazione di beni immobili. Tra il 2011 e il 2014 i depositi bancari delle famiglie sono passati da 756 a 875,6 miliardi di euro, registrando un +15,8%. I PIU' ESPOSTI NELLA PROVINCIA DI MILANO, I MENO INDEBITATI GLI OGLIASTRINI. Nel 2014 le famiglie più "esposte" con le banche abitavano in Lombardia, in particolare quelle residenti nella provincia di Milano, con un debito di 27.643 euro; al secondo posto quelle di Monza-Brianza, con 27.442 euro e al terzo posto le residenti a Lodi, con 26.783 euro. Appena fuori dal podio c'era Varese: il debito medio ammontava a 25.720 euro. Negli ultimi posti della graduatoria nazionale, invece, sono state individuate le famiglie residenti nella provincia di Reggio Calabria, con un'esposizione di 8.720 euro, quelle di Vibo Valentia, con un debito di 8.426 euro, quelle di Enna, con 8.249 euro. Infine, le famiglie meno indebitate d'Italia si trovavano nell'Ogliastra, con un "rosso" che toccava gli 8.232 euro.

Correlati

Potresti esserti perso