Economia 8 Settembre Set 2015 1537 08 settembre 2015

PartnerRe, prime nomine dell'era Exor

  • ...

Prime nomine dell'era Exor in PartnerRe: la compagnia di riassicurazioni ha nominato presidente Emmanuel Clarke, 45 anni, da 18 nella compagnia e già ceo di PartnerRe Global. Il ceo David Zwiener, sino ad oggi anche presidente pro tempore, resterà invece solo con un incarico ad interim fino al completamento dell'acquisizione, per poi dimettersi. Le nomine, ha chiarito PartnerRe, hanno avuto il pieno supporto di Exor. Resta intanto in agenda per il primo trimestre del 2016 il completamento dell'acquisizione, dopo che agli inizi di agosto Exor era riuscita ad 'espugnare' il colosso con base alle Bermuda, facendo saltare la prevista integrazione con Axis in una battaglia anche a suon di rilanci e dividendi straordinari. IL 14 SETTEMBRE SCADE IL GO SHOP. Al momento delle intese tra Exor e PartnerRe era stato previsto un periodo 'Go Shop', dato al board della compagnia per sollecitare e valutare eventuali offerte concorrenti e migliorative rispetto a quella di Exor. Tale periodo è ormai agli sgoccioli: scadrà lunedì prossimo, il 14 settembre, e ad oggi, ha fatto sapere PartnerRe, tutti i potenziali acquirenti contattati hanno declinato ogni interesse o non lo hanno espresso, ha fatto sapere PartnerRe. Il completamento dell'acquisizione insomma secondo le attese dovrebbe potersi realizzare come previsto nel primo trimestre 2016. La nomina di Clarke è stata salutata con soddisfazione del presidente del board di PartnerRe Jean-Paul Montupet: "Emmanuel - ha detto - si è distinto come un talento eccezionale per tutta la sua carriera a PartnerRe e non vedo l'ora di lavorare con lui". La società ha annunciato oggi anche delle nuove nomine in PartnerRe Global (il ceo sarà Charles Goldie, già vice di Clarke), nel business Catastrofi (che sarà sotto le responsabilità del ceo North America Tad Walker) e nel Life and Healt (Marvin Pestcoe), destinati tutti a rispondere a Clarke. L'operazione su PartnerRe vale per Exor 6,9 miliardi di dollari, con l'acquisto di tutte le azioni della compagnia l'equivalente di 140,5 dollari per azione tra un prezzo in contanti di 137,5 dollari e un dividendo speciale di 3 dollari.

Correlati

Potresti esserti perso