ECONOMIA 30 Ottobre Ott 2015 1426 30 ottobre 2015

Cir: in 9 mesi ricavi +7%, utile balza a 39,6 milioni

Utile 9 mesi Cofide sale a 19,2 mln, ricavi +7,1%.

  • ...

Prosegue la cura dell'ad Monica Mondardini per Cir che chiude i 9 mesi con ricavi in crescita del 7,1% a 1,9 miliardi, ebitda a 174,4 milioni (+13%), utile netto a 39,6 mln (5,4 mln nel 2014).
I risultati dei nove mesi, spiega una nota, sono trainati da Sogefi e KOS, che hanno conseguito crescite rispettivamente dell'11,5% e del 12,6%. Il contributo della capogruppo Cir e delle controllate non industriali è stato positivo per 14,6 milioni rispetto a 1 milione nei primi nove mesi del 2014. Sono diminuiti gli oneri finanziari grazie al buyback del bond realizzato in ottobre del 2014 e sono aumentati i proventi della gestione finanziaria. L'indebitamento finanziario netto consolidato al 30 settembre 2015 ammontava a 202,9 milioni rispetto a 209,5 milioni al 30 giugno. L'operazione Seg, con una plusvalenza di 42,1 milioni di euro che si realizzerà nel quarto trimestre del 2015, lascia prevedere un risultato netto significativamente positivo rispetto alla perdita del 2014.
Il gruppo Cofide, holding della famiglia De Benedetti, ha chiuso i primi nove mesi del 2015 con ricavi in crescita del 7,1% a 1.897,4 milioni di euro, un ebitda salito del 13,3% a 173,1 milioni e un utile netto di 19,2 milioni (1,6 milioni nel 2013). I margini e i risultati di Cofide, si legge in una nota, beneficiano della maggiore redditività del gruppo Cir, che nei nove mesi ha visto l'utile salire a 39,6 milioni rispetto ai 5,4 milioni del 2014. Nell'esercizio Cofide dovrebbe conseguire un utile 'significativamente positivo' rispetto alla perdita del 2014.

Correlati

Potresti esserti perso