Antonella Mansi 151105193740
INCONTRI 5 Novembre Nov 2015 1940 05 novembre 2015

Mansi a 'La prossima impresa': «Il futuro non si aspetta ma si fa»

La vicepresidente di Confindustria ospite dell'associazione 'la Scossa': «L'identità italiana è riconosciuta nel mondo».

  • ...

Antonella Mansi, vicepresidente di Confindustria.

L'Italia ha bisogno di una scossa. Ne è convinta Antonella Mansi, vicepresidente di Confindustria ed ex presidente della Fondazione Mps, che il 4 novembre ha partecipato al question time 'La prossima impresa' organizzato all'Associazione la Scossa, un think tank di manager, docenti universitari, imprenditori e professionisti del settore pubblico e privato.
«CONFINDUSTRIA VOCE DELLE IMPRESE». Il brand Italia è ancora forte: «La nostra identità è riconosciuta nel mondo», ha detto Mansi parlando del ruolo dell'organizzazione che rappresenta: «Confindustria deve rimanere la voce delle imprese. Il processo di riforma in corso è incisivo, per la prima volta abbiamo accorciato la distanza con la base. Le imprese aiutino le imprese. Il futuro non si aspetta ma si fa».
SUIGO: «L'ITALIA È TORNATA A CRESCERE». «L’Italia è tornata a crescere», ha dichiarato il presidente de La Scossa Michelangelo Suigo, «grazie a energie vitali straordinarie. Nella Scossa definiamo proposte e momenti di dibattito per dare impulso al cambiamento dell'Italia, culturale, economico e sociale. Con Antonella Mansi abbiamo parlato di impresa e di come il sistema della rappresentanza deve evolversi per non perdere la leadership verso il nuovo corso imprenditoriale ed economico».
Per «fare impresa la parola d'ordine è avere coraggio e visione collettiva», ha spiegato Mansi.

Correlati

Potresti esserti perso