Gazprom Russia 140917170137
CRISI 25 Novembre Nov 2015 1135 25 novembre 2015

L'Ucraina non compra gas dalla Russia, rischi per l'Europa

Kiev non compra più gas da Mosca. E Gazprom annuncia ripercussioni sul Continente.

  • ...

La sede della Gazprom.

L'Ucraina non paga più, e alla fine la Russia ha deciso di chiudere i rubinetti. Dopo giorni di moniti, Gazprom ha interrotto le forniture di gas all'Ucraina, rea di non aver fatto ancora pervenire i pre-pagamenti richiesti. Lo ha reso noto l'amministratore delegato del colosso energetico russo Alexiei Miller, precisando che il 25 novembre è stato consegnato a Kiev tutto il metano già pagato e che non sono giunte nuove richieste.
A ufficializzare la decisione di non acquistare più da Gazprom è stato il governo ucraino, che ha vietato a Naftogaz, la società energetica statale ucraina, nuove operazioni con i russi. «È troppo caro», ha reso noto il premier Arseni Yatseniuk, precisando che «non sono loro (i russi) che hanno interrotto le forniture di gas ma noi che le abbiamo fermate». Il motivo principale, ha spiegato, è la differenza di prezzi tra il gas europeo e quello russo, con quelli europei «molto meglio».
Un problema che rischia di esser serio, e non solo per l'Ucraina. «La rinuncia da parte di Kiev di acquistare il gas russo crea seri rischi per il transito affidabile del gas in Europa attraverso il territorio ucraino e anche per la fornitura di gas ai consumatori ucraini per il prossimo inverno», è il monito dell'amministratore delegato di Gazprom Alexiei Miller.
BRUXELLES NON È PREOCCUPATA. Kiev ha cominciato a prelevare il gas dai depositi ma, ha sottolineato Miller, essi non sono riempiti a sufficienza e questo comporta rischi per il transito verso l'Europa.
Bruxelles, però, non sembra essere turbata dall'ipotesi: «La Commissione Ue non ha nessuna preoccupazione particolare per quanto riguarda i flussi di gas dalla Russia verso l'Ucraina e non ha ulteriori commenti da fare», ha affermato una portavoce dell'esecutivo comunitario. Le riserve di gas di Kiev sono anche leggermente più piene (16,5 miliardi di metri cubi) dell'anno scorso nello stesso periodo.

Articoli Correlati

Potresti esserti perso