Cramer Ball 151217134052
AZIENDE 17 Dicembre Dic 2015 1201 17 dicembre 2015

Alitalia, chi è il nuovo Ceo Cramer Ball

Austrakliano, 48 anni,  ha già rilanciato AirSeychelles e JetAirways. Montezemolo ottimista: «Utile nel 2017».

  • ...

Cramer Ball.

Viene dall'Australia l'uomo scelto per pilotare il nuovo corso di Alitalia.
Risponde infatti al nome di Cramer Ball, 48enne Ceo dimissionario di JetAirways, il profilo individuato per raccogliere l'eredità di Silvano Cassano.
Ball è destinato ad assumere il ruolo di amministratore delegato del vettore italiano a a partire dal marzo 2016, con lo scopo dichiarato di farlo tornare all'utile.
«L'assemblea degli azionisti tenutasi questa mattina a Roma sotto la presidenza di Luca Cordero di Montezemolo», si legge in una nota pubblicata il 17 dicembre, «ha nominato Cramer Ball quale membro del consiglio di amministrazione, in sostituzione di Silvano Cassano dimessosi a settembre, e lo ha designato come prossimo Ceo seguendo le raccomandazioni del Comitato nomine e remunerazioni»
DOPPIA ESPERIENZA DA CEO. Formatosi in patria all'università di Newcastle, contabile esperto, dopo le esperienze in Qantas è presto diventato uno degli uomini di riferimento del gruppo Etihad come il connazionale James Hogan, che di tutto il gruppo è presidente e Ceo. Ball viene descritto come «un professionista di lungo corso nel campo dei turnaround delle compagnie aeree». Proviene dal più grande vettore indiano, JetAirways, dove ha ricoperto il ruolo di Ceo, stessa carica esercitata precedentemente in Air Seychelles (di cui Etihad possiede il 40%).
AIR SEYCHELLES RIMESSA IN SESTO. In qualità di amministratore delegato della compagnia aerea di Mumbai si è reso protagonista della riduzione di importanti perdite, mettendola in condizione di raggiungere l’utile nel 2016. In modo analogo, Ball aveva portato a termine il turnaround di Air Seychelles, rimettendola in sesto da condizioni simili rispetto a quelle in cui versa la società italiana.


Nel suo curriculum anche il ruolo di regional general manager Sud Est Asia per Etihad Airways a Bangkok e di general manager Australia e Nuova Zelanda per la compagnia emiratina a Sydney. Ha inoltre ricoperto ruoli simili in Gulf Air, mentre è stato manager strategic corporate programmes in Qantas e Commercial sales manager in Ansett Australia.
DECISIVO IL RUOLO IN ETIHAD. Proprio l'esperienza quinquennale maturata in Etihad potrebbe aver influito sulla scelta presa dall'ultimo consiglio di amministrazione. Il punto di forza di Ball è infatti rappresentato dalle competenze in materia finanziaria e commerciale, necessarie per riposizionare Alitalia. Un rilancio necessario visto che i conti della compagnia sono ulteriormente peggiorati, come preso atto dall'ultimo consiglio: il risultato dei nove mesi registra, infatti, una perdita di 246,1 milioni, cresciuta rispetto ai 130 milioni del semestre a giugno.
«Ritengo Cramer la persona giusta per proseguire in continuità lo sviluppo e l'implementazione del nostro piano industriale già avviato», ha dichiarato a tal proposito il presidente di Alitalia, Luca Cordero di Montezemolo, «con l'obbiettivo di riportare l'azienda in utile nel 2017. L'esperienza dimostrata nel saper guidare compagnie aeree verso il successo lo ha fatto emergere tra i molti candidati eccellenti».

Articoli Correlati

Potresti esserti perso