Iqos 160316160513
STUDI 16 Marzo Mar 2016 1605 16 marzo 2016

Philip Morris, il tabacco riscaldato è meno nocivo di quello bruciato

La ricerca del gigante delle sigarette pubblicata la Toxicological Sciences, la testata ufficiale della Society of Toxicology.

  • ...

iQOS, il dispositivo elettronico di Philip Morris International che riscalda il tabacco anziché bruciarlo, è molto meno dannoso rispetto al fumo di sigaretta. A dimostrarlo una ricerca scientifica del colosso del tabacco sul suo prodotto a rischio ridotto pubblicata su una delle principali riviste scientifiche peer review, la Toxicological Sciences, la testata ufficiale della Society of Toxicology.
POTENZIALE DANNOSO RIDOTTO DEL 90%. I risultati pubblicati mostrano che i livelli di sostanze dannose o potenzialmente dannose direttamente connesse a malattie derivanti dal fumo sono in media il 90% inferiori nell’aerosol di Platform 1 (questo il nome tecnico di iQOS) rispetto al fumo di sigaretta. L’esposizione all’aerosol di iQOS riduce i livelli dei biomarcatori di esposizione alle sostanze dannose rispetto all’esposizione al fumo di sigaretta e conferma i risultati dei test clinici condotti da Philip Morris su fumatori adulti.
Smettere di fumare così come passare a Platform 1 mostrano un’inversione rispetto alle trasformazioni biologiche negative causate dall’esposizione al fumo di sigaretta e connesse a malattie cardiovascolari e polmonari croniche.
Gli studi dimostrano, inoltre, che l’esposizione continuativa all’aerosol di iQOS per un periodo di otto mesi è simile all’esposizione, in laboratorio, all’aria pulita.
DATI CERTIFICATI DA VALUTAZIONE INDIPENDENTE. La pubblicazione su riviste peer review sottopone i risultati e i metodi scientifici allo scrutinio indipendente. Questi dati sono parte dell’evidenza scientifica che PMI utilizzerà per valutare se Platform 1 possa ridurre il rischio di malattie legate al fumo rispetto all’utilizzo continuativo di sigarette.
PHILIP MORRIS INDAGA SUL POTENZIALE RISCHIO. L'azienda sta conducendo una rigorosa ed estesa ricerca scientifica per valutare il potenziale rischio ridotto dei suoi prodotti a tabacco riscaldato, incluso iQOS. Questa ricerca include studi clinici e di laboratorio e un’indagine sul comportamento e sulla percezione del mercato prima dell’immissione del prodotto.
Studi clinici della durata di tre mesi svolti negli Stati Uniti e in Giappone, hanno dimostrato che i fumatori che sono passati a Platform 1 inalano livelli di sostanze chimiche nocive significativamente ridotte, che diventano rilevanti rispetto alla persistenza dell’abitudine al fumo; infatti, l’effetto dell’esposizione agli inquinanti misurato nei fumatori che sono passati a Platform 1 si avvicina all’effetto osservato nelle persone che hanno smesso di fumare per tutta la durata dello studio.
Philip Morris condividerà i dati ottenuti dagli studi clinici nel corso delle prossime conferenze del 2016, e presenterà le ricerche con pubblicazioni in riviste scientifiche peer-review.

Correlati

Potresti esserti perso