Insp 160420140735
PREVIDENZA 21 Aprile Apr 2016 0956 21 aprile 2016

Inps, con l'aumento dell'età crollano le nuove pensioni

Flessione del 34% nel primo trimestre rispetto allo stesso periodo del 2015.

  • ...

Secondo l'Inps il calo dei nuovi contratti è da imputare alla fine degli sgravi per le nuove assunzioni

L'aumento dell'età pensionabile riduce bruscamente i trattamenti liquidati dall'Inps.
Nel primo trimestre del 2016 le nuove pensioni dall'Inps sono state 95.381, con un calo del 34,5% rispetto allo stesso periodo del 2015 (145.618).
È quanto si legge nell'Osservatorio Inps sul monitoraggio sui flussi di pensionamento, nel quale si ricorda come nell'anno siano scattati sia l'aumento dell'aspettativa di vita (quattro mesi per tutti) sia i nuovi requisiti per le donne (passaggio da 63,9 anni del 2015 a 65,7).
CROLLANO ASSEGNI SOCIALI. Crollano gli assegni sociali (per gli anziani privi di reddito on con redditi bassi), passati da 13.033 a 7.501 (-42,4%).
L'assegno medio mensile per le pensioni dei lavoratori parasubordinati liquidate nei primi tre mesi del 2016 è stato di 169 euro (erano 161 in media nel 2015).
Nel periodo le pensioni erogate ai parasubordinati sono state 5.935 e come l'età media alla decorrenza sia stata di 68 anni e sei mesi (67,6 nel primo trimestre 2015). I trattamenti sono basati esclusivamente sul sistema contributivo e su contributi versati dal 1996 in poi.

Correlati

Potresti esserti perso