Ministero Economia 150423113340
TRIBUTI 5 Maggio Mag 2016 1549 05 maggio 2016

Fisco, cala il recupero dell'evasione nei primi tre mesi del 2016

Nei primi 3 mesi dell'anno è diminuito del 7,3% (-153 milioni) rispetto allo stesso periodo del 2015. Nello stesso periodo le entrate tributarie erariali ammontano a 92,1 miliardi.

  • ...

La sede del ministero dell'Economia.

Cala il gettito dell'attività di accertamento e controllo. Nei primi 3 mesi dell'anno è diminuito del 7,3% (-153 milioni) rispetto allo stesso periodo del 2015, a causa dei minori incassi derivanti dai ruoli relativi alle imposte dirette (-16,6%) compensati in parte dai ruoli delle imposte indirette (+10,4%). Non si rilevano variazioni nell'attività di accertamento rispetto all'analogo periodo dell'anno precedente. A dare l'annuncio il ministero dell'Economia.
A 92 MILIARDI LE ENTRATE TRIBUTARIE. Nel primo trimestre le entrate tributarie erariali ammontano a 92,1 miliardi, con un aumento del 3,6% (+3,2 miliardi) rispetto allo stesso periodo 2015. Il ministero precisa che il canone televisivo veniva versato nei primi mesi dell'anno (nel periodo gennaio-marzo 2015 l'incasso era stato pari a 1.565 milioni di euro). Ora invece i primi versamenti sono fissati a partire dal mese di luglio. Neutralizzando gli effetti sul gettito dalle nuove modalità di versamento del canone, la crescita delle entrate è del 5,5%.
Nel dettaglio dalle imposte dirette arriva un gettito pari a 51.764 milioni di euro, in aumento del 2,3% (+ 1.151 milioni di euro) rispetto allo stesso periodo del 2015.
IRPEF A +4,4%. Le entrate Irpef ammontano a 46.526 milioni di euro (+4,4% pari a 1.941 milioni di euro) per effetto dell'andamento positivo delle ritenute da lavoro dipendente del settore privato (+8% pari a 1.652 milioni di euro). L'andamento risente sia degli effetti delle misure relative al modello di versamento delle imposte che prevedono l'indicazione dell'Irpef al lordo delle compensazioni effettuate, sia dell'incremento delle ritenute a titolo di acconto (+166 milioni di euro pari a + 49,6%) applicato ai pagamenti delle spese e degli interventi di ristrutturazione edilizia.
IRES A 109 MILIONI. Prosegue il trend positivo del gettito Ires che registra un incremento di 109 milioni di euro (+ 16,2%) rispetto allo stesso periodo del 2015. Le entrate delle imposte sostitutive sui redditi da capitale e sulle plusvalenze hanno registrato un gettito di 639 milioni di euro (-51,6% rispetto allo stesso periodo del 2015) mentre l'imposta sostitutiva sul valore relativo dei fondi pensione fa rilevare entrate pari a 674 milioni di euro (-38,8%).
40 MILIARDI DA IMPOSTE INDIRETTE. Per le indirette invece il gettito ammonta a 40.377 milioni di euro, in aumento del 5,4% (+2.085 milioni di euro) rispetto allo stesso trimestre del 2015. Prosegue il trend di crescita delle entrate dell'Iva che ammontano a 23.234 milioni di euro (+2.717 milioni di euro pari a +13,2%). Per quanto riguarda il gettito delle imposte sulle transazioni, segnano un incremento del 13,2% le entrate dell'imposta di registro.
Mostrano invece una lieve diminuzione rispetto all'analogo periodo del 2015 quelle relative all'imposta di bollo (-78 milioni di euro). Le entrate dell'accisa sui prodotti energetici, loro derivati e prodotti analoghi (oli minerali) si attestano a 5.079 milioni di euro (+ 2,2% rispetto allo stesso periodo del 2015); in aumento anche il gettito dell'accisa sul gas naturale per combustione (gas metano) che ha generato entrate per 953 milioni di euro (+23,4%).
Le entrate relative ai giochi presentano, nel complesso, una crescita del 13,8% (+413 milioni di euro) rispetto allo stesso periodo del 2015.

Articoli Correlati

Potresti esserti perso