Merkel 160513215300
ECONOMIA 13 Maggio Mag 2016 2027 13 maggio 2016

Germania, Pil in crescita nel primo trimestre 2016

Balzo del prodotto interno lordo dello 0,7%. Nell'ultimo quarto del 2015 era salito dello 0,3%. Aiutano l'aumento della domanda interna e la buona stagione per l'edilizia.

  • ...

Angela Merkel.

Mostra nuovo slancio la locomotiva tedesca: il primo trimestre del 2016 la Germania ha visto una crescita del Pil dello 0,7%. Un ottimo risultato rispetto al +0,3% del trimestre che aveva chiuso l'anno precedente.
Se il ministro dell'Economia Sigmar Gabriel vorrebbe utilizzare questo vantaggio per investire di più, dal ministro delle Finanze, Wolfgang Schaeuble, in un'intervista all'Handelsblatt, arriva un'apologia della linea del risparmio, nella sua concezione generale, e un chiarimento sull'avversione tedesca ai tassi bassi di Mario Draghi, che allarmano i pensionati, ponendo un problema politico serio nel paese di Angela Merkel.
SCHAEUBLE: «NON HO CRITICATO LA BCE». «Non ho criticato la banca centrale», ha sostenuto Schaeuble, «Ho avvertito del fatto che la politica dei tassi bassi comporta un enorme rischio politico potenziale in Germania. In particolare le persone anziane hanno il problema che i loro piani per la vecchiaia forse non si realizzeranno».
La buona dinamica del Pil, stando alle analisi degli economisti, si deve sostanzialmente a una spinta interna: l'aumento delle spese statali di fronte all'emergenza profughi che ha investito il Paese con l'arrivo di oltre 1 milione di richiedenti asilo nel 2015, e l'inverno mite che ha permesso all'edilizia una crescita del 3,4%, producendo un aumento dello 0,3% sul prodotto interno lordo.
Proprio quest'ultima circostanza induce gli economisti alla prudenza, se non allo scetticismo su un'analoga prestazione per il futuro.
ACCORDO SINDACATO-IG METALL. Intanto, nella notte, a Colonia è arrivato l'accordo fra il sindacato Ig Metall e i datori di lavoro, in una vertenza parsa in prima battuta molto agguerrita, per l'aumento dei salari: l'incremento delle buste paga sarà concesso in due tappe, +2,8% a partire da luglio, e +2% dall'aprile 2017.
C'è anche la garanzia di un versamento una tantum da 150 euro. Si tratta di un'intesa 'pilota', valida per il distretto tariffario del Nordreno-Westfalia, che però dovrebbe essere estesa a tutti gli altri Laender. Si è evitata così un'escalation nel confronto fra le parti, che oggi si sono dette soddisfatte: il sindacato che rappresenta 3,8 milioni di lavoratori dell'industria metallurgica ed elettrica in Germania aveva infatti minacciato di intensificare la mobilitazione di settore la settimana prossima se il tavolo fosse saltato.

Articoli Correlati

Potresti esserti perso