Calenda 160526180236
SVILUPPO 26 Maggio Mag 2016 1737 26 maggio 2016

Mise, il piano di Calenda per rilanciare l'economia

Il neo ministro sceglie come consulente alla spending Enrico Bondi. Dal rilancio del Made in Italy alla legge sulla concorrenza, la strategia per lo sviluppo del successore di Guidi.

  • ...

Il neo ministro allo Sviluppo Carlo Calenda.

Il nuovo Ministro dello Sviluppo Economico, Carlo Calenda, fa il suo debutto all'assemblea di Confindustria e scalda la platea illustrando una serie di novità per rilanciare l'economia italiana.
Il neo ministro ha preso ad esempio la realizzazione del gasdotto adriatico Tap e la necessità di spostare alcuni olivi come esempio per spiegare il suo impegno al favore del Sì per il referendum costituzionale.
NO AI VETI LOCALI. «Non possiamo rimanere in balia dei veti locali», ha iniziato ad argomentare. «affrontare così la competizione internazionale è impossibile. Ecco a cosa serve il referendum».
Calenda ha anche annunciato la nomina di Enrico Bondi come consulente del Ministero a titolo gratuito. «Ci sono nel Mise funzioni che non hanno più ragione di essere», ha dichiarato, «mentre molto spesso attività chiave sono prive di risorse».
BONDI DA MONTI A RENZI. Bondi, nel 2012, fu scelto dall'ex premier Mario Monti come commissario alla revisione della spesa pubblica, ruolo che oggi Renzi ha affidato a Yoram Gutgeld.
Ecco di seguito una scheda con le novità annunciate dal neo ministro del Mise.

SPENDING CON BONDI. Il ministero dello Sviluppo realizzerà un programma di spending review, affidato ad Enrico Bondi.

PIANO OPERATIVO ENTRO SETTEMBRE. Entro settembre verrà deciso un vero e proprio piano strategico ed operativo del nuovo Ministero dello Sviluppo.

POLITICHE INDUSTRIALI ATTIVE. Politiche industriali attive attraverso l'innovazione, l'internazionalizzazione e la crescita dimensionale.

MADE IN ITALY. Potenziamento del piano straordinario del Made in Italy.

RUOLO ATTIVO A INVITALIA E ICE. Politiche attive affidate sempre di più a Invitalia e ad Ice. All'Ice arriva anche un nuovo presidente al prossimo Cdm.

BANDA ULTRALARGA. A breve lancio delle gare per la banda ultralarga. 'Un investimento fondamentale anche per industria 4.0'.

LEGGE SULLA CONCORRENZA. Approvare prima dell'estate la legge sulla concorrenza.


INVESTIMENTI ESTERI. Più impegno sull'attrazione di capitale di crescita e investimenti diretti esteri.

Correlati

Potresti esserti perso