Borsa: Piazze Europa chiudono in calo
MERCATI 16 Giugno Giu 2016 1607 16 giugno 2016

Piazza Affari in rosso sui bancari

A Milano il Ftse Mib termina a -0,98%. Deboli Cnh, Mps e Unipol. 

  • ...

Nuova giornata di rosso sulle Piazze europee che tuttavia, grazie a uno sprint nell'ultima mezzora, chiudono in forte recupero rispetto ai minimi di seduta una giornata caratterizzata dal timore Brexit. Francoforte ha chiuso a -0,59% a 9.550 punti, Parigi -0,45% a 4.153 punti e Londra -0,27% a 5.950 punti.
Milano, trascinata al ribasso dalle banche, termina con Ftse Mib -0,98% a 16.351 punti una seduta dove ha toccato -2,4%.
MPS IN CALO DEL 3,2%. Per tutta la giornata, Piazza Affari è stata zavorrata dalle banche. La peggiore, Mps, ha chiuso in calo del 3,2%. In attesa della scelta del nuovo ad, Unicredit, che durante la seduta aveva aggiornato i minimi a 2,13 euro, ha terminato in perdita del 2,2% a 2,2 euro. Bper -2,6%, Bpm è sceso dello 0,9% e Bp sulla parità.
CNH MAGLIA NERA DEL LISTINO. A fine contrattazioni il titolo più sotto pressione è stato Cnh (-3,7%). Male anche Unipol e UnipolSai, entrambe in perdita di oltre il 3%, Moncler (-2,6%), e Telecom (-2,5%). Fca ha perso l'1,2%.
Positive Azimut (+0,9%), Exor (+0,6%), Enel (+0,5%) e Ferragamo (0,2%). Fuori dal paniere principale, Rcs ha guadagnato lo 0,5% (a 75 centesimi) mentre Cairo ha perso lo 0,1%. Saipem +2,35% con il petrolio che a New York cede il 3,6% a 46,2 dollari al barile.
Sul fronte dei cambi l'euro passa di mano a 1,114 dollari. Il cambio euro-sterlina è pari a 0,791.
SPREAD IN RIALZO A 156 PUNTI. Lo spread, ovvero il differenziale di riferimento, tra Btp e Bund chiude in rialzo a 156 punti base dai 151 della chiusura di mercoledì 15, con il rendimento all'1,54%. Nel corso della seduta, sull'onda del rischio Brexit, il differenziale si è ampliato fino a 160 punti base, per la prima volta da luglio scorso, mentre il tasso del Bund ha testato nuovi minimi assoluti a -0,038%.

Articoli Correlati

Potresti esserti perso