Bafin 160628151952
FINANZA 28 Giugno Giu 2016 1514 28 giugno 2016

Brexit, la Bafin contro la Borsa dell'euro a Londra

L'Autorità tedesca, equivalente della Consob, si dice perplessa: «Difficile che possa essere controllata dall'esterno dell'Unione europea».

  • ...

La sede della Bafin a Francoforte.

Il capo della Bafin, l'Autorità tedesca che vigila sul mercato finanziario con poteri simili all'italiana Consob, esce allo scoperto dopo la Brexit contro la possibilità che Londra diventi sede della super Borsa dell'euro.
Da tempo London Stock Exchange e Deutsche Borse lavorano a una joint venture, la cui sede principale, secondo un accordo di massima, avrebbe dovuto essere proprio nella capitale della Gran Bretagna.
VOTO SUL PROGETTO ATTESO A LUGLIO. Il voto degli azionisti sul progetto è atteso per luglio 2016 e dovrà passare per il vaglio e l'approvazione di più di 20 organismi, tra i quali l'Antitrust comunitaria. Un processo all'interno del quale la Bafin non ha un ruolo formale, ma la sua opinione è comunque rilevante in Germania.
Felix Hufeld, presidente della Bafin, a margine di una conferenza a Francoforte ha espresso tutte le sue perplessità: «È difficile da immaginare che la Borsa più importante nell'Eurozona sia controllata da una città che si trova all'esterno dell'Unione», ha detto Hufeld, sottolineando la «necessità di un riaggiustamento» nel progetto di fusione tra le due piazze finanziarie.
FRANCOFORTE NUOVA CAPITALE? Inoltre, rispondendo a una domanda sul futuro del commercio in euro a Londra, Hufeld ha aggiunto che il controllo degli scambi dovrebbe spostarsi all'interno dei confini dell'Unione europea e ha candidato la città di Francoforte per questo ruolo: «Riterrei un importante obiettivo politico pensare a misure che vadano in questa direzione. Non può essere considerato politicamente intelligente svolgere una quota significativa o maggioritaria dei commerci in euro al di fuori dell'Unione europea».

Articoli Correlati

Potresti esserti perso