Montezemolo
20 Aprile Apr 2017 0820 20 aprile 2017

Unicredit, Montezemolo lascia la vice presidenza

Scelta «coerente con l'evoluzione della governance della banca». Il passo indietro segue quello di Fabrizio Palenzona. Il fondo sovrano di Abu Dhabi resta primo azionista dopo l'aumento di capitale.

  • ...

Luca Cordero di Montezemolo rinuncia alla carica di vice presidente del consiglio di amministrazione di Unicredit.

ERA PREVISTO DALLA NUOVA GOVERNANCE. Montezemolo ha preso questa decisione «in coerenza con l'evoluzione della governance della banca raccomandata dal comitato corporate governance, nomination and sustainability, da lui stesso presieduto, anticipando così una delle novità da attuare con il rinnovo del cda, e cioè la riduzione del numero di vice presidenti ad uno».

RESTA IN SELLA CALANDRA BUONAURA. Il passo indietro di Montezemolo segue quello di Fabrizio Palenzona, che aveva lasciato la vice presidenza di Unicredit all'inizio del mese di marzo. L'unico a mantenere la carica rimane quindi Vincenzo Calandra Buonaura (vice presidente vicario).

IN ATTESA DELLE MOSSE DEI FONDI. In futuro, però, il posto di vice presidente spetterà ai fondi. Altri cambiamenti nella governance di Unicredit hanno un orizzonte temporale più lungo. I consiglieri di amministrazione scenderanno da 17 a 15, ma non prima del 2018.

ABU DHABI RESTA PRIMO AZIONISTA. Dall'assemblea degli azionisti, intanto, sta emergendo la mappa aggiornata con i nuovi soci post aumento di capitale da 13 miliardi di euro, interamente sottoscritto dal mercato e chiuso a febbraio. Il fondo sovrano di Abu Dhabi, tramite Aabar Luxembourg, resta il principale socio della banca con il 5,038%. I fondi con una quota fra il 3 e il 5% sono comunque esentati dalla normativa a comunicare la loro quota.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati