Istat
2 Maggio Mag 2017 1031 02 maggio 2017

Lavoro, a marzo boom dei disoccupati over 50

Sono 59 mila in più rispetto al mese di febbraio. Timidi segnali positivi per i giovani: il tasso di disoccupazione scende al 34,1%, ai minimi dai cinque anni.

  • ...

Timidi segnali positivi per i giovani dal mercato del lavoro, cattive notizie per gli over 50. Secondo i dati provvisori dell'Istat, infatti, nel mese di marzo il tasso di disoccupazione tra i 15 e i 24 anni è sceso al 34,1%, in calo di 0,4 punti rispetto al mese di febbraio e di tre punti rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente.

CRESCONO GLI OCCUPATI UNDER 25. Per trovare un dato più basso bisogna risalire a febbraio 2012, quando la disoccupazione giovanile toccava quota 33,4%. Nella fascia d'età considerata il tasso di occupazione ha raggiunto il 17,2%, in crescita di 0,8 punti su marzo 2016. Ma se gli occupati under 25 sono cresciuti (+24 mila rispetto a febbraio e +42 mila rispetto all'anno scorso), il discorso cambia radicalmente per gli over 50.

I DISOCCUPATI "ANZIANI" SUPERANO QUELLI GIOVANI. Nel mese di marzo, infatti, gli ultracinquantenni in cerca di lavoro risultano essere 59 mila in più rispetto al mese di febbraio e 103 mila in più su base annua. Ciò significa che i disoccupati con più di 50 anni hanno superato per la prima volta i disoccupati giovani tra i 15 e i 24 anni (567 mila contro 524 mila).

TASSO GENERALE ALL'11,7%. Quanto al tasso di disoccupazione generale, l'Istat ha rilevato una crescita di 0,1 punti rispetto a febbraio e di 0,2 punti rispetto a marzo 2016. Tra i 15 e i 64 anni, quindi, la disoccupazione ha raggiunto l'11,7%. L'incremento è legato principalmente al calo degli inattivi, mentre il tasso di occupazione è rimasto stabile al 57,6%, invariato su febbraio e in crescita di 0,6 punti su marzo 2016.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati