Dai che è verde

101002180452
11 Maggio Mag 2017 0919 11 maggio 2017

Peppa, Masha e Snoopy al posto di Churchill, Stalin e Roosevelt: siete pronti alla Yalta dei cartoon?

Un giro di miliardi e di acquisizioni nel settore dei cartoni animati: obiettivo spartirsi la fantasia dei bambini del pianeta.

  • ...

Ha ragione Tim, il bambino protagonista di Baby Boss, l’ultimo film Dreamworks ora sugli schermi: il fratellino appena arrivato non è solo un impiastro piagnone, è uno spietato agente sotto mentite spoglie, deciso a conquistare il suo mondo. E forse gli adulti smetteranno di trattarlo da piccolo mitomane, ora che si è diffusa la notizia che Charlie Brown, Linus e Lucy e i complessi e rafinati settenni della banda Peanuts, sono stati comprati per 345 milioni di dollari dai Teletubbies, gli infanti giganti con tutone e testa a punta, nati vent’anni fa come esperimento di televisione per i bambini da zero a tre anni.

TENERI CARTOON DIVENTATI GIGANTI. Certo, è tutta una storia di gruppi, il canadese Dhx che gestisce i Teletubbies e l’Iconix Brand Group che detiene l’80% dei Peanuts, ma in buona sostanza succede che «Taaaante cooooccole!» si mangia «Era una notte buia e tempestosa», e fa un po’ impressione. Bisogna essere un po’ distratti per non accorgersi che i teneri personaggi che rallegrano i pomeriggi dei nostri bambini sono diventati dei colossi di dimensioni mostruose, capaci di spostare somme enormi e mobilitare milioni di persone. Peppa Pig, che nel Regno Unito non si può più chiamare “maialina” per non offendere islamici ed ebrei, vale molto più del miliardo di sterline che l’inglese Itv aveva offerto per ricomprarla dalla canadese Entertainment One.

IL SUCCESSO DEI RUSSI MASHA E ORSO. Sempre di miliardi, ma di visualizzazioni su YouTube, si parla per Masha e Orso, il prodotto russo più esportato della storia, la cui Internazionale di fan conta 120 Paesi, dagli Stati Uniti all’Indonesia, dove Masha è diventato il nome più gettonato per le bambine. Un cartone che più russo non si può (anzi, alcuni dettagli sono presi di peso dalla vita quotidiana nell’Urss) scandisce le vite di milioni di bambini in tutto il mondo, compresi gli Stati dove la Russia e Putin sono visti come il fumo negli occhi; e possiamo scommettere che gli imam fondamentalisti non disdegnino la bambina perennemente velata. Si profila una nuova conferenza di Yalta con Peppa, Masha e Snoopy al posto di Churchill, Stalin e Roosevelt, obiettivo spartirsi la fantasia dei bambini del pianeta. La vedremo su RaiYoyo?

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati